Cervo (Monte) Via Normale per la Cresta N/NE

Cervo (Monte) Via Normale per la Cresta N/NE

Dettagli
Dislivello (m)
1735
Quota partenza (m)
1696
Quota vetta/quota (m)
3441
Esposizione
Varie
Grado
F+

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Ambiente isolato e selvaggio, vallone poco frequentato.
Panorama notevole.
La gita soddisferà gli amanti delle lunghe camminate e delle facili e divertenti creste.
Avvicinamento
Risalire la Valpelline fino a Dzovenno da dove si volta a sx e in breve si raggiunge la frazioncina di Ruz, dove si parcheggia.
Descrizione

Da Ruz seguire la poderale (scorciatoie) e il sentiero per il rif. Crete Seche fino alle baite Berrié (m 2192). Proseguire su sentiero segnalato fino allo splendido piano dell’alpe Chardoney (ruderi, m 2515). Qui terminano sentiero e segnalazioni.

Se si parte dal rif. Crete Seche, percorrere il sentierino segnalato (qualche tratto di blocchi scomodi) che, traversando sotto le rocce e poi in lieve salita, conduce nella Comba di Vertsan e all’alpe Chardoney.

Dall’Alpe Chardoney stando sulla dx salendo attraversare il pianoro e salire per una morena erbosa verso le pareti alla base della Becca Chardoney, compiendo un semicerchio da sx a dx su detriti e rocce montonate con percorso non troppo scomodo. Portarsi sotto le rocce della Becca Chardoney (colate d’acqua) da dove si sale verso dx un ripido pendio di detriti o neve. Continuare su pendii abbastanza ripidi verso dx sotto la parete del monte Cervo (scariche di sassi possibili) fino a portarsi sul piatto ghiacciaio di Chardoney. E’ preferibile che questi pendii di accesso al ghiacciaio siano innevati per evitare gli sfasciumi instabili.
Percorrere il ghiacciaio sul fianco dx (ramponi e picca, corda non necessaria se ci si tiene tutto a dx salendo, crepacci piccoli ed evidenti) e in fondo al vallone sulla dx risalire la breve rampa ripida (40° per poche decine di metri) che porta sulla cresta tra il Noeud de la Rayette e il monte Cervo. Anche questa rampa è preferibile sia innevata.
Risalire la cresta N del monte Cervo prima su sfasciumi poi su rocce rotte ma sicure e in breve raggiungerne la vetta.
Dall’uscita della rampa si può raggiungere a sx in 15 min il Noeud de la Rayette (m 3444, nodo orografico importante e inizio della bella cresta per la Becca della Rayette o di Epicoun, m 3529) e con altri 15 min la Rayette (m 3432, in posto croce di legno visibile anche dal ghiacciaio).
Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
GUIDA CAI-TCI - Alpi Pennine Vol. 1
dan74climb
11/07/2021
5 mesi fa
4 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
12 anni fa
13 anni fa
16 anni fa
17 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1594m 1.4Km

Bionaz – Moulin

Webcam 1700m 2.7Km

Bionaz – Dzovennoz

Webcam
Stazione Meteo 1093m 7.3Km

Valpelline – Prelé

Link copiato