Bisalta o Besimauda (Monte) da Meschie di Pradeboni

Bisalta o Besimauda (Monte) da Meschie di Pradeboni

Dettagli
Dislivello (m)
1150
Quota partenza (m)
1090
Quota vetta/quota (m)
2231
Esposizione
Nord-Est
Grado
E

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Accesso in auto: Raggiungere Chiusa di Pesio (CN), proseguire per la SP 42 per 3 Km, subito dopo una curva a destra bivio per Pradeboni a 3 Km.
Raggiunto questo paese, ad una curva a sinistra indicazione per Peveragno (è presente una chiesa a destra), subito dopo a sinistra indicazione per Meschie 2 Km area pic nic e monte Besimauda, seguirle fino a raggiungere un’area attrezzata per pic nic dove si lascia l’auto m. 1090 (Attenzione al sovraffollamento domenicale).
Descrizione

Si inizia salendo per la strada sterrata, raggiunto un ponte sul Rio Grosso, a destra è presente una fontana con tavolini, dopo circa 50 metri a destra inizia il sentiero H9. Consigliato per abbreviare e rimanere all’ombra. In breve si raggiunge il Gias Morteis a quota m. 1634; ci si ricollega alla strada sterrata.
Qui due possibilità, proseguire per la strada sterrata oppure seguire l’indicazione del sentiero H9 vecchio; questo è praticamente parallelo alla strada ma più in basso; il sentiero si ricollega alla strada alle pendici della Cima Pravinè.
A questo punto si può seguire la strada sterrata fino ad una fontana con l’indicazione a destra per la nostra vetta (bivio con sentiero L17); oppure seguire il filo del pendio fino alla Previnè e proseguire per tracce di sentiero fino a raggiungere una bellissima baita con abbeveratoio (si attraversano prati fioriti- stupendi) Costa della Mula; a questa baita ci si arriva anche seguendo il sentiero che parte dalla fontana.
Ormai la cima è sempre in vista, seguire il sentiero sempre evidente fino a raggiungere una pietraia di grossi massi che non presenta pericoli in quanto questi sono stabili; ultimi 200 metri di dislivello ripidi e un po’ impegnativi. Sono sempre presenti lungo tutto il sentiero tacche gialle e bianche –rosse.
La cima è aperta verso tutti i versanti, panorama dal Gruppo del Monte Rosa fino alle Alpi Marittime, se fortunati si può vedere il mare.
Presente croce e libro di vetta.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
gigi02_to
20/05/2020

Nelle vicinanze Mappa

8 mesi fa
9 mesi fa
1 anno fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
13 anni fa
14 anni fa
15 anni fa
16 anni fa

Tracce (2)

Link copiato