Gialeo (Rocca) Versante NO e Cresta NE

La gita

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle

Andrea Parodi nel suo libro Nelle Alpi del Sole, descrivendo la salita della cresta NE, paventava la possibilità che vi potesse essere una via più facile dal versante NO, caratterizzato da una cengia diagonale dove passa un itinerario di sci ripido. Mesi fa lo contatto per ulteriori info e lui si rende disponibile per fare un tentativo insieme. Che onore! Non poteva esserci occasione migliore per fare la sua conoscenza. Purtroppo riusciamo a combinarla ma un po' tardi come periodo e la cengia è già quasi completamente secca, ma un'esile lingua di neve permette ancora di salire contro la parete e agevola non poco la progressione (il terreno è altrimenti molto franoso). Il tratto di cresta che percorriamo non è difficile ma la roccia è molto instabile, peggio ancora l'aggiramento del torrione sommitale, dove tutto è in bilico. Il programma prevedeva di riscendere con una doppia sulla cengia ma viste le condizioni di quest'ultima, preferiamo calarci sulla forcella Gialeo (l'unico vero rischio di questa calata adrenalinica è che si incastri il nodo delle corde...). Scartiamo anche l'idea di discendere il canale nord, ancora innevato, per evitare rischi di caduta pietre, così saliamo al Pic des Sagneres, ma quasi in vetta ci sorprende un violento temporale, con grandine, tuoni e fulmini. Ma questa è un'altra storia...
Grazie a tutti per l'ottima compagnia.

Gita caricata il 15/06/17

Le foto

il percorso
condizioni della parte bassa della cengia
la cresta dal colletto dove termina la cengia
il delicato aggiramento del salto finale
la banda in vetta
la lunga calata verso la forcella Gialeo
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: AD- :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1755
quota vetta (m): 2983
dislivello complessivo (m): 1250