Brichet Spigolo nord – Via Paolo Ghibaudo

Brichet Spigolo nord – Via Paolo Ghibaudo

Dettagli
Dislivello (m)
260
Quota partenza (m)
2640
Quota vetta/quota (m)
2900
Esposizione
Nord
Grado
TD-

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Melezè

Avvicinamento
1 - da Ponte di Pietra (Chiazale): seguire la strada sterrata per 10 minuti, quindi prendere il sentiero U24 e raggiungere il colle sotto il Bric Rutund. Scendere di una cinquantina di metri nella tampa sottostante le pareti e risalire i pendii fin sotto lo spigolo (2 h);
2 - dal Colle Bicocca: seguire il sentiero U24 che sale lungo la Costa Cialm. Giunti alla fine dei prati, imboccare un sentiero segnato a bolli rossi che scende in val varata, alla vista della parete e attraversare i pendii fino allo spigolo, pietraia ballerina(1,30 h).
Note
Materiale: due mezze da 60, friends dal 0.4 al 3 tipo camalot(doppi da 0,5 a 2), una serie di nuts, molti cordini-fettucce, chiodi vari. (friend da 6 eventuale x proteggere l ultimo tiro)

La via al contario di quanto scritto sui manuali non è per niente attrezzata..
Roccia quasi sempre buona, ottima nei tiri centrali, in particolar modo nella grande placca, buona ma molto muschiosa su ultimi due tiri
Descrizione

Attacco in corrispondenza di un diedro nerastro poco a destra del filo di spigolo.

L1) attaccare su rocce frantumate (IV,V) e puntare allo strapiombo che difende l’inizio del diedro, quindi superarlo verso destra (IV+) e guadagnare un punto di sosta. 25 m;
L2) seguire il fondo del diedro (III,IV,III+) raggiungendo una comoda nicchia. 35m;
L3) puntare diretto al diedro strapiombante (V+ atletico) andando a sostare su rocce più inclinate (IV,III). 35 m;
L4) continuare nel diedro successivo (IV,V,III) uscendo alla base di una grande placca grigia. 30 m;
L5) salire la placca (IV,IV+). 40 m;
L6) continuare verso destra per la placca ora più inclinata e fessurata (II), fino a un gradino (III+,IV). 30 m;
L7) seguire una fessura poco continua fin sotto ad uno strapiombo giallastro (V-); di qui attraversare a sinistra alla base di un diedro-camino nerastro (IV). 25 m;
L8) superare l’atletico diedro-camino(IV+,IV,III); uscita delicata. 40 m.

Discesa:
1 – per il Ponte di Pietra: scendere i ripidi pendii che portano nel Vallone di Sagneres e seguirlo fino al ponte
2 – per il Colle Bicocca: salire sul Pelvo d’Elva. Dalla vetta un ripido ma marcato sentiero riporta al colle.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Prima salita: G. Ghibaudo e G. Ghigo, 5 agosto 1982
Cartografia:
IGC Monviso, Sampeyre, Bobbio Pellice 1:25000
Bibliografia:
Monti d'Italia - Monviso, Montagne d'oc
steu94
14.07.2018
2 anni fa
6 anni fa

Condizioni

Link copiato