Sbarua (Rocca) via Gervasutti-Ronco

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

Ho visto che non è infrequente che una cordata si perda, cerco di fare un po' d' ordine. Arrivati alla S1 (quella sul terrazzino dopo il traverso) non proseguire diritto lungo gli spit(quella è infatti la S1 di Scuola Paolo Giordano), ma andare a sx e fermarsi alla sosta che si vede pochi metri più in là  (S1 originale della Gervasutti). A questo punto, dalla S1 continuare a sx mirando all' evidente diedro, poi non ci si sbaglia più. Ci sono 3 possibilità  per la S3: la prima si incontra salendo, alla seconda si arriva se si affronta il diedro soprastante e si traversa subito a dx (ma in realtà  credo sia la sosta di Voyage selon le Classique, noi abbiamo sostato lì per sbaglio), l' ultima e più conveniente possibilità  si vede solo all' ultimo, ignorando le due soste precedentemente descritte e uscendo dritti scalando il diedrino fino alla fine. A voi la scelta. La quarta stellina per la compagnia!!

Bella Giornata, ieri in Sbarua, mai visto tanta gente...L' idea era di fare la via in stile in trad, ma non avendo le misure più grandi ho dovuto utilizzare 2 o 3 spit...Ma soprattutto non ho potuto proteggere l' ultimo, splendido (e ahimè corto) diedro, dove credo che servano un 4 e un 3BD. Un vero peccato. Usciti in cima per un tiro a spit subito a destra del camino Ellena, un bellissimo spigolo credo di 5+. Consigliato. Un saluto a Gioeleberta dietro di noi sulla via e soprattutto ai miei super-soci Marghe e Andre, alla loro prima via lunga!!! Viva i forestali!!



Gita caricata il 02/11/11
Descrizione completa dell'itinerario