Tre Denti di Cumiana – Dente Orientale Spigolo Sud

Tre Denti di Cumiana – Dente Orientale Spigolo Sud

Dettagli
Altitudine (m)
1200
Dislivello avvicinamento (m)
600
Sviluppo arrampicata (m)
130
Esposizione
Sud
Grado massimo
4
Difficoltà obbligatoria
3

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Facile e divertente itinerario classico, vario e continuo. Tutto da ricercare. Uno dei piu belli dei Denti. Ottimo per chi si avvicina al mondo dell'arrampicata in montagna.
Avvicinamento
Dal parcheggio di Via IV Novembre 1944 - Cantalupa, seguire il sentiero EPT 351 per il Colle della Bessa. Dal colle prendere a Sx il n. 407 in direzione Tre Denti fino al bivio a sx per le pareti d'arrampicata (bollini rossi stinti). Passare alla base delle vie sulla parete est e portarsi all'attacco di Spigolo Sud (croce - nome alla base).
Dall'auto contare da 1h/1h30m.
Si può accedere anche da Cumiana Bgt. Ciom con tempi e dislivelli simili.
Descrizione

L1- salire il diedro che segue lo spigolo. Due vecchi chiodi vicini preannunciano un passetto piu duro. Vari alberelli per integrare. Sosta a spit su pulpito. 45m, 3+
L2- NON salire dritti spopra la sosta sulla var.Gervasutti (ch), MA disarrampicare qualche metro a sx della sosta, poi traversare su placca fino a chiodi. Continuare a sx seguendo i chiodi fino a un vago diedro che riporta a dx (ch). Al suo termine, tornare decisamente a sx all evidente sosta a spit (molti ch). 30 m, 4
L3- due metri verso sx, poi scavalcare il gradino ed entrare nel diedro rampa che tira a dx per 10m. Superare l’evidente var.Gervasutti (fila di chiodi in strapiombo verso sx – piu dura), moschettare chiodo poco visibile sullo spigolo e aggirarlo, entrando in una cengia-camino (spesso rovi) che conduce alla grande cengia (sosta a spit da collegare – 30m, 3).
L3bis – trasferimento a sx sulla cengia fin sul filo di cresta (sosta 2 spit da collegare). 10 m
L4- boulder ad alzarsi dalla cengia sopra la sosta, poi placchetta fessurata (#0.5 BD). Superarla puntando al breve diedro (ch alla base a sx). Superarlo e poi per facile arrampicata seguire lo spigolo per altri 20 m fino alla sosta a spit (40m, 4, utile frend #0.5 – #1).
L5- seguire l’ evidente e facile spigolo fino in vetta (20 m, 3).

Materiale: 6 rinvii, slunghi, frend #0.5-#1
Discesa: a piedi

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Aperto negli anni '30 dai grandi Pipi Ravelli e Renato Chabod. Successivamente rivisitato da Gervasutti con l'omonima variante al secondo e terzo tiro.
Cartografia:
Fraternali 1:25000 n.6 Pinerolese Val Sangone
Bibliografia:
Tre Denti - Boccardi, Daghero, Longo
alepat , poldo
14/03/2019
3 anni fa
5 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
12 anni fa
15 anni fa
19 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 730m 9.8Km

Coazze

Webcam
Link copiato