Tre Denti di Cumiana – Diedri

Tre Denti di Cumiana – Diedri

Dettagli
Altitudine (m)
1200
Dislivello avvicinamento (m)
500
Sviluppo arrampicata (m)
180
Esposizione
Sud
Grado massimo
5b
Difficoltà obbligatoria
5a

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
classico accesso per le vie del dente Orientale da Cumiana (borgata Ciom) o da Cantalupa (via IV novembre) con tempi di salita equivalenti (1,15h). La salita da Cantalupa è più piacevole passando dalla pista forestale del colle Castellar e poi per sentiero verso Colle della Bessa.
Attacco a sx dello Spigolo Sud. Targhetta con nome alla base.
Note
La via si sviluppa sul Dente Orientale, nella zona centrale, dove si sviluppano gli itinerari classici di "Spigolo sud" e "Gervasutti. Per mantenere un profilo non dissascratorio e comunque in controtendenza con i tempi l'attrezzatura di progressione della via
è tutta a chiodi tradizionali con soste a fix. Per questo motivo la via risale su un sitema di diedri dove la chiodatura è risultata possibile. La via è ben chiodata. E' comunque possibile un eventuale integrazione.
Sufficente corda da 60mt, 8 rinvii, utili ma non necessari un paio di friend medio piccoli.
Descrizione

L1 – 5a 30mt: placca, poi spostarsi nel diedro e in prossimità di un tettino spostarsi a sx e sostare.
L2 – 5a 25mt: seguire l’evidente diedro-spigolo fino alla sosta.
L3 – 5b 25mt: seguire sempre il diedro con bella arrampicata, superare il tettino a sx tramite una bella fessura sovrastante, riprendere il diedro verso dx fino alla sosta sotto un gran tetto.(sulla sx visibili gli spit di “Fratello non temere”)
L4 – 5a 25mt: seguire l’evidente tetto-diedro verso dx, (chiodo visibile) e con bei passaggi portarsi al di sopra appena possibile e sostare (in comune con Spigolo Sud e Gervasutti).
L5 – 4a 25mt: tratto in comune con Spigolo Sud: seguire il diedro-cengia verso dx fino a sbucare su una cengia che sovrasta la parete est e sostare. (22/11/2015 – il chiodo che protegge la cengia è saltato; il 06/12/2015 il chiodo è stato ripristinato)
L6 – 5b 25mt: Salire verso dx sotto un bel muro giallo (sfruttando 4 spit di una via precedente) e puntare verso uno strapiombo. In prossimità di un evidente chiodo a U traversare a sx e raggiungere la sosta.
L7 – 5a 25mt: Affrontare un ultimo diedro, raggiungere l’aereo filo di cresta a sx e seguirlo fino in vetta.

DISCESA: per sentiero fino al colle Bessa e poi fino all’auto

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Attrezzatura D&G aprile 2014
Cartografia:
Fraternali 1:25000 N. 6 Pinerolese, Val Sangone
gianp
31.01.2020
6 mesi fa
2 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa

Condizioni

Link copiato