Serpentera (Cime di di) da Pian Marchisio e le Rocche di Serpentera, anello

Serpentera (Cime di di) da Pian Marchisio e le Rocche di Serpentera, anello

Dettagli
Dislivello (m)
800
Quota partenza (m)
1624
Quota vetta/quota (m)
2361
Esposizione
Varie
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
segni bianco/rossi

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Mondovì

Avvicinamento
Da Cuneo ci si dirige verso Chiusa di Pesio, quindi si prosegue per Roccaforte Mondovì imboccando la Valle Ellero, fino all'abitato di Rastello (ignorare la deviazione per Prea poco prima). A Rastello si scende al ponte sul torrente e si prosegue lungo la strada asfaltata dell'Alta Valle Ellero, a tratti stretta ripida e tortuosa. Dopo una serie di tornanti si arriva al Ponte Murato, dove si potrebbe trovare la strada chiusa per neve. Se percorribile si atraversa il ponte e si continua senza possibilità di errore. Ad un tratto si affronta un breve tratto di buon sterrato, che poi torna asfalto, per poi ridiventare definitivamente sterrato negli ultimi 2 km prima di Pian Marchisio, spiazzo per posteggiare.
Dalle altre località di provenienza si passa da Mondovì, quindi Villanova Mondovì e da qui a Roccaforte e poi come da percorso precedente.
Note
Escursione che vista la quota relativamente bassa, e la frequente presenza di nebbie nel periodo estivo, è consigliabile ad inizio autunno o tarda primavera.
Descrizione

Dal parcheggio di Pian Marchisio, si torna indietro lungo la strada per poche centinaia di metri, rintracciando a sinistra una stradina dissestata (cartello indicatore per Colletto Rocche di Seprentera) che dopo alcuni tornanti e un ultimo rettilineo conduce ad uno spiazzo con il rudere di un gias, zona dove pascola il bestiame.
Il sentiero segnato con tacche bianco/rosso e qualche ometto di pietra non sempre è ben individuabile, a causa dell’erosione dell’acqua e delle mucche, in ogni caso il percorso è naturale e prosegue nell’avvallamento sbarrato a sinistra dalle imponenti pareti delle Rocche di Serpentera.
Trascurando alcune tracce in direzione Ovest,il sentiero, diventa molto più’ evidente e conduce al ripiano prativo nei pressi del Colletto delle Rocche di Serpentera 2206 m (palina).
Da qui volgendo a sinistra si arriva rapidamente sulla sommità delle Rocche di Serpentera 2251 m, che da questo versante appaiono come un dolce altopiano erboso.
Ritornati al Colletto si prosegue sulla traccia che punta alle tre cime di Serpentera, già ben evidenti a poca distanza. Si sale direttamente alla Cima Settentrionale, la più alta 2261 m con le ultime roccette in cima, e poi proseguendo sul filo del crestone (o poco sotto sul versante Ellero) in direzione sud si tocca rapidamente la Cima Centrale 2253 m, e quindi dopo essere giunti ad una depressione, si arriva comodamente per ampia dorsale alla Cima Meridionale 2243 m.

Discesa:
se non si vuole ripercorrere lo stesso itinerario, dal colletto elle Rocche di Serpentera si può scendere al sottostante Lago delle Moje. Da qui parte un sentiero che si innesta sul tracciato GTA toccando la Porta Biecai e che unisce il Rif.Garelli al Rif.Mondovi. Oppure ancora dalla Cima Meridionale si può scendere alla Porta Sestrera, e da qui rintracciare il gta verso il Lago Biecai.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC n.8 Alpi Marittime e Liguri-Alpi Liguri Cartoguida 2-1:25.000
giody54
28.06.2020
1 mese fa
2 mesi fa
1 anno fa
2 anni fa
5 anni fa
7 anni fa

Condizioni

Link copiato