Piconiera (Cima) dal Rifugio Carbonetto per i Colli Valcavera e Bandia

Piconiera (Cima) dal Rifugio Carbonetto per i Colli Valcavera e Bandia

Dettagli
Dislivello (m)
900
Quota partenza (m)
1874
Quota vetta/quota (m)
2565
Esposizione
Varie
Grado
E

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Carbonetto

Note
La relazione della Cima Piconiera già presente su Gulliver con partenza da Sambuco, indica come Testa della Bandia l'aguzzo spuntone roccioso posto ad Est della dorsale che dal Colle della Bandia sale verso la Cima Piconiera. In realtà, almeno stando alle nostre due cartine ed alla Guida CAI citata, la Testa della Bandia si trova esattamente sulla dorsale a non molta distanza dal Colle e che, quindi, il roccione aguzzo non abbia alcun nome, quanto meno nella cartografia ufficiale, che non lo individua neppure come semplice "quota". Questo inoltre giustifica la valutazione "E" attribuita dalla Guida CAI alla salita. Se poi in loco questo è individuato quale Testa della Bandia è tutta un'altra storia. Il Dilsivello indicato tiene conto di tutte le varie perdite di quota e risalite. Spostamento notevole, non inferiore ai 10 kM.
Avvicinamento
Da Cuneo seguire le indicazioni per il Colle della Maddalena. Raggiunta Demonte individuare sulla destra le indicazioni per il Colle Valcavera - Colle Fauniera che risale il Vallone dell'Arma. La strada è abbastanza comoda fino a San Giacomo. da qui diventa strettissima e con pochissime possibilità di incrocio con altre vetture e presenta alcuni tratti da percorrere con estrema prudenza. Da segnalare che in alcuni tratti, in discesa, si deve seguire un percorso alternativo e, in particolare appena dopo il Rifugio Carbonetto, un lungo tratto sterrato che scende un pendio con stretti tornanti.
Descrizione

Dal Rifugio Carbonetto seguire la rotabile per il Colle di Valcavera che risale il Vallone di Cavera, tagliando dove possibile alcuni lunghi tornanti.
Raggiunta la località Le Trune, m. 2298, sempre seguendo la rotabile si raggiunge in breve il Colle di Valcavera, m. 2416 ( a destra, Nord-Est, si diparte la rotabile per il Colle di Fauniera) che permette di entrare nel Vallone di Chiaffrea. Dal Colle scendere in questo Vallone raggiungendo la rotabile sterrata che conduce verso l’altopiano della Gardetta.
Appena possibile abbandonarla e seguendo vaghe tracce di sentiero raggiungere il ben visibile Colle della Bandia, m. 2408, dove si trovano resti di vecchie strutture militari ed una Cappella votiva. Volgere quindi a sinistra (Sud) e seguendo tracce di sentiero risalire la banale dorsale erbosa raggiungendo in breve la Testa della Bandia, m. 2456.
Da qui continuare lungo la dorsale che scende verso Sud, seguendo vaghe tracce di passaggio attraverso una tratto molto caratteristico di numerose a ravvicinate doline. Superato con un minimo di attenzione questo tratto si raggiunge una depressione della dorsale dalla quale la traccia di sentiero risale brevemente con un tratto abbastanza ripido per poi portarsi sul fianco occidentale, aggirando una tratto detritico della stessa.
Quindi la traccia si riporta sul colmo della dorsale a breve distanza dalla vetta della Cima Piconiera, m. 2565, che si raggiunge senza difficoltà.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
I.G.C. 1:50.000 n. 7 Valli Maira, Grana, Stura
Bibliografia:
Guida C.A.I. - T.C.I.
gianmario55
30/05/2020
8 mesi fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1755m 3.8Km

Castelmagno

Stazione Meteo
Webcam 900m 7.6Km

Vinadio

Webcam
Link copiato