Pianone (Cima) da Carcoforo e l’alpe Egua

Pianone (Cima) da Carcoforo e l’alpe Egua

Dettagli
Dislivello (m)
1050
Quota partenza (m)
1304
Quota vetta/quota (m)
2354
Esposizione
Nord
Difficoltà sciistica
BSA
Tipologia
Couloir

Località di partenza Punti d'appoggio
Rif. Boffalora

Note
L'itinerario è caratterizzato dalla parte successiva all'alpe Egua che si svolge in un caratteristico canalone con uscita in cresta tramite due stretti canalini. AD / S4.
Descrizione

Da Carcoforo prendere il sentiero 122 per il Col d’Egua, si guadagna quota rapidamente e ci si immette nel vallone d’Egua che si risale sulla sua dx orografica. Si incontrano alcuni alpeggi e si perviene infine all’alpe Egua. Da qui, volgendosi a nord, si può osservare bene la seconda parte della salita che caratterizza l’itinerario. Si punta il centro del canalone oppure il conoide alla sua sx per poi portarsi al centro più in alto. Il canalone è all’inizio ampio, poi si restringe e aumenta via via la pendenza. In alto il canale si ramifica: un canale ampio scende dal colle tra le Piovatte d’Egua e la cima Pianone, due canalini molto stretti (3-4 mt) salgono invece alla dx della cima Pianone. Raggiunta la cresta seguendo una delle alternative secondo le condizioni, si perviene in breve sulla cima per cresta poggiando sul versante di Ferrate. In uscita la pendenza è prossima ai 40 gradi. E’ consigliabile portare gli sci in cresta così da potere scegliere liberamente la migliore alternativa di discesa.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
Scialpinismo. Valsesia - Monterosa - Marco Maffeis
coste
11/02/2018
3 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
11 anni fa
Link copiato