Pelvo d’Elva parete E

Pelvo d’Elva parete E

Dettagli
Dislivello (m)
1388
Quota partenza (m)
1648
Quota vetta/quota (m)
3064
Esposizione
Est
Impegno
I
Difficoltà tecnica
5.1
Esposizione
E3
Tipologia
Couloir

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Gran bella parete, luminosa nel sole del mattino e osservabile dalla pianura cuneese o risalendo le valli Maira o Varaita, raramente in condizioni perchè esposta al primo sole, per cui è importante trovare il giorno giusto.
Avvicinamento complesso: dalle fraz. Chiosso e Laurenti percorrere il vallone o il bosco alla propria sinistra, sino alla base della parete: il canale migliore per gli sci, di solito il solo con innevamento continuo, è quello centrale, ben evidente. Verso quota 3000 metri ci sono tre possibilità e la più lineare, ma anche più ripida, è quella diretta verso la cresta sommitale.
Raggiunta la cresta sommitale, traversare verso ovest per pendii meno ripidi sino alla vetta.
Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
Igor Napoli - Voglia di ripido
mariomonaco
16/02/2013
8 anni fa
10 anni fa
12 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1770m 700m

Elva

Stazione Meteo
Stazione Meteo 2135m 5Km

Pian delle Baracche

Stazione Meteo
Webcam 1180m 9.1Km

Marmora

Webcam
Link copiato