Pain de Sucre, anticima 2750 m – Parete ENE – La Banda degli Onesti

Pain de Sucre, anticima 2750 m – Parete ENE – La Banda degli Onesti

Dettagli
Altitudine (m)
2470
Dislivello avvicinamento (m)
120
Sviluppo arrampicata (m)
250
Esposizione
Nord-Est
Grado massimo
6a+
Difficoltà obbligatoria
6a

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Risalire la Valle del Gran San Bernardo fino a Montagna Baou, pochi minuti prima del Colle. Dal parcheggio tornare indietro lungo la strada per pochi minuti e in corrispondenza di una curva verso sx risalire la comba a S della caratteristica e strapiombante Tour des Fous, puntando all’evidente parete (ometti).
La via si trova pochi metri a dx della sommità di un evidente conoide di roccia giallastra. 20-30’ dal parcheggio.
Note
Bella via che integra le possibilità di una zona che sta crescendo dal punto di vista dell'arrampicata.
La parete dove si svolge la via è costituita da quarzite quasi sempre di ottima qualità. La conformazione della stessa propone una dominante di placche, fessure superficiali e qualche diedro. L’arrampicata è quasi sempre tecnica e solo raramente presenta passaggi atletici. Su tutta la via la chiodatura è essenziale, gli spit sono stati posizionati dove non è possibile proteggersi adeguatamente con protezioni veloci oppure per indicare la via. Per questo motivo è richiesta sicurezza sui gradi indicati e dimestichezza nell’uso delle protezioni veloci. Su questa parete, nel periodo in cui essa è frequentabile, il sole arriva molto presto e dura fino verso metà giornata.
Descrizione
  • L1: superare alcune placche, cui segue una sezione più ripida con roccia un po’ delicata, poi facilmente in sosta. 25 m, 5c, 5 spit.
  • L2: superare in leggera diagonale verso sx la bella placca, poi direttamente alla sosta. 6a, 30 m, 5 spit.
  • L3: puntare a un vago diedro a sx, che si risale fino a una sezione più compatta, dove si trova l’unico spit, da superare lungo una fessurina. 6a+, 25 m, 1 spit.
  • L4: Direttamente sopra la sosta per un sistema di fessure superficiali, cui segue una bella lama atletica non difficile e poi ancora passaggi tecnici fino in sosta. 6a, 30 m, 4 spit.
  • L5: seguire vaghe fessure e una bella placca su roccia molto compatta. 5c, 30 m, 4 spit.
  • L6: raggiungere e superare un diedro articolato verso sx, oltrepassare un vago spigolo e per placche e fessurine guadagnare la sosta. 6a, 30 m, 4 spit.
  • L7: Direttamente per placche a dx dell’evidente grande diedro, con qualche rara fessura. 5c, 30 m, 4 spit.
  • L8: Continuare per placche delicate con chiodatura distanziata, alcune provvidenziali fessure consentono di posizionare qualche buon friend. 6a, 25 m, 3 spit.
  • L9: proseguire su roccia più articolata lungo la faccia destra del grande diedro, fino al termine delle difficoltà. 5b, 30 m, 1 spit.

Discesa: in doppia lungo la via. In alternativa a piedi, risalendo in breve su pietraie verso il torrione sommitale del Pain de Sucre, che si contorna sulla dx, fino a reperire le tracce di sentiero della via normale. Da qui scendere facilmente fino a Montagna Baou (1h15’ circa).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
S. Corrias, G, Ducly, M. Ogliengo, R. Perrone, settembre 2020.
Cartografia:
L'Escursionista, tavola n. 5 - Gran San Bernardo, Valle di Ollomont.
rocco
16.10.2020
6 giorni fa
Risorse nelle vicinanze
Stazione Meteo 2360 mamsl 150m

Saint-Rhémy-en-Bosses – Gran San Bernardo

Panoramica 2950 mamsl 1.1Km

Pointe de Drône

Panoramica 2950 mamsl 1.1Km

Pointe de Drône

Panoramica 2888 mamsl 1.3Km

Grande Chenalette

Panoramica 2900 mamsl 1.8Km

Pain de Sucre

Panoramica 2823 mamsl 1.8Km

Tête Fenêtre

Panoramica 2797 mamsl 1.9Km

Pointe des Trois Lacs

Panoramica 2902 mamsl 2.5Km

Mont Fourchon

Panoramica 2554 mamsl 2.6Km

Grand Lé

Panoramica 2776 mamsl 2.7Km

Pointe des Lacerandes

Link copiato