Moulette (Vallon de la) – Tete Noire La Grand-Mère

Moulette (Vallon de la) – Tete Noire La Grand-Mère

Dettagli
Altitudine (m)
2450
Dislivello avvicinamento (m)
930
Sviluppo arrampicata (m)
350
Esposizione
Sud-Ovest
Grado massimo
6b+
Difficoltà obbligatoria
5c
Difficoltà artificiale (se pertinente)
a0

Località di partenza Punti d'appoggio
Col de Buffere

Avvicinamento
Da Briancon a Chantemerle, prendere la strada che porta al colle del Granon. In prossimità di un tornante qualche chilometro prima del colle, prendere una carrabile sterrata che porta al Col de Buffere. Qui prendere il largo sentiero che si scorge in basso e che porta al Vallon de La Moulette 1,30 ore circa.

Oppure salire da Monetier le Bains con un dislivello di 930m percorribile in 1h e 30m
Note
Via impegnativa da non sottovalutare per la lunghezza dell'avvicinamento, l'uscita e la via di discesa da ricercare.
Prevedere circa 5-6 ore per la via, 0,30 ore per fare la cresta finale ed arrivare al sentiero di discesa, 1,30-2,00 ore per tornare al Col de Buffere.
Descrizione

L1: Attaccare l’evidente triangolo a sinistra del segno PdP (Poing du Paria)con arrampicata su roccia un pò sporca 5b
L2: Inizio su placca, dopodichè la via diventa verticale affrontando una fessura atletica 6a/A0.
L3: Bellissimo tiro in fessura alla fine del quale bisogna far attenzione a non andare all’evidente vecchia sosta su chiodi che si vede a sinistra, ma seguire spit con cordino che porta alla sosta sulla destra non visibile 6a.
L4: Andare prima leggermente a destra e poi tornare verso sinistra per diedri e fessure avendo l’accortezza di usare rinvii lunghi per evitare attriti 5c+.
L5: Altro bel tiro in fessura con arrampicata divertente 5c.
L6: Tiro verticale ed atletico con passo in A0 fattibile in libera 6b+/A0.
L7: Con questa lunghezza la parete diventa meno verticale 5c.
L8: Salire qualche metro e deviare decisamente a destra passando sotto alcuni strapiombi chiari con roccia un pò marcia 5b.
L9: Salire sullo spigolo di cresta verso sinistra con arrampicata divertente ma roccia non sempre buona 5b.
L10: Breve lunghezza che porta all’ultima sosta su uno spiazzo ghiaioso sotto ad un torrione 4c.
Gradi presi dall’ultimo libro di Cambon

Discesa: Dall’ultima sosta aggirare il primo torrione a sinistra, scavalcare un secondo torrione (alcuni spits e chiodi 5b), scavalcare un terzo torrione e disarrampicare 15 metri (oppure doppia) arrivando al sentiero che a mezza costa per ghiaioni prima e prati poi riporta al Col de Buffere senza utilizzare il sentiero dell’andata che rimane molto più in basso.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
Oisans Nouveau Oisans Sauvage, J.M.Cambon
cbuccheri
27.08.2020
4 settimane fa
5 anni fa
11 anni fa
17 anni fa

Condizioni

Link copiato