Moulette (Vallon de la), Tete Noire – La Grand-Mère

Moulette (Vallon de la), Tete Noire – La Grand-Mère
La gita
cbuccheri
4 14.06.2009

Salita impegnativa da non sottovalutare per la lunghezza dell’avvicinamento e i gradi sottovalutati.
Occorre andare con disinvoltura sul 6a per godere a pieno dell’arrampicata e non dover integrare gli spits in alcuni tratti un pò distanti.
I primi sei tiri sono fisici e verticali dopodichè la parete si abbatte. Attenzione alla fine del terzo tiro a non andare verso la vecchia sosta visibile sulla sinistra ma verso destra seguendo spit con cordino.
Per il resto l’attrezzatura e buona con soste a spits da collegare. La parete va completamenteal sole verso l’una, ma conviene attaccare non più tardi delle 11,00 per evitare di uscire tardi e avere difficoltà nella discesa. Le doppie sono sconsigliabili perchè piuttosto complicate. Si potrebbe scendere su Ayla, ma non abbiamo trovato la linea di calata.
Bellissimo ambiente.

Giornata con tempo bellissimo. Io e Manu eravamo completamente soli in tutto il vallone e sulla parete, roba piuttosto rara paragonata a posti come la Tour Termier o la Tete D’Aval.
Sul terzo tiro c’è un nido con cinque o sei piccoli corvi, i cui genitori hanno protestato svolazzandoci vicino.

Link copiato