Moro (Pizzo) Anello da Goglio per Val Bondolero e Monte Cazzola

Moro (Pizzo) Anello da Goglio per Val Bondolero e Monte Cazzola

Dettagli
Dislivello (m)
2100
Quota partenza (m)
1133
Quota vetta/quota (m)
2948
Esposizione
Nord
Grado
EE

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Si tratta di un percorso piuttosto lungo, ma con difficoltà che non oltrepassano l’escursionismo (EE), tra la Val Bondolero, la Val Buscagna e l’Alpe Devero.
I Problemi maggiori si concentrano nella salita del Pizzo Moro dal Passo di Valtendra e nella successiva discesa dalla cima alla Scatta d’Orogna; in questa parte non esistono tracce di sentiero o segnalazioni con ometti o colori b/r che aiutino a inquadrare alcuni passaggi obbligati in caso di scarsa visibilità.
Descrizione

Dal piazzale della vecchia cabinovia Goglio-Devero, intercalando tratti segnalati di sentiero a strada consortile, portarsi al soprastante Alpe Chiovenda quindi, facendo attenzione a una parte di percorso non evidente, inoltrarsi in direzione della Val Bondolero rinvenendo più avanti la bella traccia del sentiero degli “squettar” (scoiattoli). Attraversare il Torrente Bondolero (guado) al Pian di Rio Secco, e seguire la grande mulattiera che sale da Esigo oltrepassando nuovamente al suo termine il T. Bondolero per proseguire con il sentiero per Passo di Valtendra.
Il percorso passa in progressione gli alpeggi di Case di Sotto (mt 1804), di Sopra (mt 1850) e l’Alpe Bondolero (mt 1903) oltre il quale si aprono vasti pianori che conducono alla sella del Passo di Valtendra, importante collegamento tra Veglia e Devero.
Il Pizzo Moro, inconfondibile svettante corno roccioso, si raggiunge direttamente dal Passo di Valtendra (mt 2431) per la cresta Sud aggirando alla base, sul versante Veglia, alcuni verticali salti rocciosi per riprendere più sopra il filo, poggiando eventualmente sul lato E nei tratti più difficili.
Il panorama è d’eccezione, essendo questa montagna in posizione baricentrica tra Veglia e Devero. L’Helsenhorn, il Leone, Rebbio, Mottiscia e Cervandone e ancora molte altre cime si stagliano a circondare quest’ardito corno solitario.
La discesa si compie verso il Passo elle Caldaie; affrontando alcuni semplici passaggi obbligati, si ritorna al pianoro alla base della vetta e restando sulla cresta a dx del canale si scende sotto le rocce della parete Est, dove è posto anche un grosso ometto a indicare il punto migliore per traversare alcune cenge che collegano alla cresta N.
Grossi blocchi richiedono anche qualche passo d’arrampicata, ma nulla di complicato.
Più insidiosa, specialmente con fondo bagnato, è invece la “scivolosa” discesa sui ripidi pascoli che collegano il Passo delle Caldaie al sottostante sentiero che unisce il Passo di Valtendra alla Scatta d’Orogna (mt 2461). Raggiunto il sentiero e la Scatta d’Orogna, per suggellare questo percorso ad anello Goglio-Val Bondolero-Devero-Goglio, si può continuare lungo la tondeggiante cresta che dal Passo prosegue fino al Monte Cazzola, la cima sciistica del Devero, superando alcune vette nominate (Orogna, Creggio) e alcune solo quotate.
Ai piedi del Monte Cazzola, dal Passo Buscagna O (cartello), si può scendere direttamente in Val Bondolero e riprendere la traccia dell’andata all’Alpe Case di Sotto e ripeterne il tragitto fino a Goglio, oppure, per completare il circuito, raggiungere il Cazzola per terminare con il percorso classico ben segnalato Alpe Misanco-Devero-Forcola-Goglio.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Guida CAI-TCI Alpi Lepontine
Bibliografia:
Kompass Domodossola
adriano-maggi
04.08.2013
7 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1634m 2.4Km

Alpe Devero

Stazione Meteo
Panoramica 2060m 2.4Km

Alpe Nava

Panoramica 2330m 3Km

Monte Cazzola

Panoramica 2220m 3.4Km

Corona Troggi

Panoramica 2880m 4.3Km

Monte Cistella

Panoramica 2906m 4.5Km

Pizzo Diei

Panoramica 2387m 4.5Km

Monte del Sangiatto

Panoramica 2578m 5.9Km

Monte Corbernas

Panoramica 2578m 6Km

Korbernasu

Panoramica 2939m 7.4Km

Großes Schinhorn

Link copiato