Costarossa (Cima di) Spigolo SO

Costarossa (Cima di) Spigolo SO

Dettagli
Dislivello (m)
1455
Quota partenza (m)
1585
Quota vetta/quota (m)
3040
Esposizione
Sud-Ovest
Grado
D-

Località di partenza Punti d'appoggio
Bivacco Bertoglio

Avvicinamento
Si devia a dx al bivio per il Bivacco Bertoglio si sale interamente il bellissimo Vallone delle Giargiatte sino alla spianata dei laghi Bertin/Prete sotto al Bivacco, per pietraie e dossi fino ai piedi dello spigolo; 3 ore da Castello o mezz'ora dal bivacco.
Note
Via storica, d'antan, il passato remoto dell'alpinismo pinerolese; qualche spit e qualche chiodo facilitano l'individuazione. Soste a fix da collegare (3 da attrezzare con cordoni su massi).
Materiale necessario: corda minimo da 50m, cordini, nut, friend, eventualmente martello per ribattere i pochi chiodi presenti.
Descrizione

La via attacca a destra del punto più basso dello spigolo, scritta “DB” incisa nella roccia e fix in alto nel diedro.

L1 4c Diedro direttamente e poi un poco a destra (3 fix), placca a reglette (1 ch.) fino a raggiungere una sosta (a fix) quasi sullo spigolo a sx.
L2 5b Salire a sx della sosta lungo una spaccatura poi continuare nel diedro, quindi salire la placca sovrastante (2 fix e chiodi) ed infine bella fessura verticale ed atletica che porta a dei massi (sosta a fix).
L3 4a Salire il muro (fix) e continuare sullo spigolo fino ad una sosta sulla sx dello spigolo (2 fix da collegare) su comodo terrazzino.
L4 3 Camminare a sinistra della sosta per una ventina di metri e salire il profondo canale-camino che porta ad una forcella (fix del tiro successivo visibile in alto sulla sx), sosta da attrezzare sulla dx. In alternativa, salire poco dopo la S3 su una fessura ripida su roccia rossa sulla dx e raggiungere in discesa la forcella.
L5 4c Salire un ripido camino (fix), raggiungere un ballatoio e quindi con un secondo passo atletico in diedro (fix) raggiungere la sosta a fix nei pressi di un comodo terrazzo.
L6 4a Salire a sx della sosta in camino e poi continuare fino in cima al torrione con qualche bel passaggio proprio sul filo di spigolo.
L7 3 Seguire la facile cresta rocciosa quasi orizzontale fino ad un piccolo torrione, sosta da attrezzare alla base dell’ultimo torrione.
L8 4a Finire la cresta e superare un muretto verticale (fix) fino in cima (sosta su cordone a sx della stessa oppure da attrezzare su cordone sui massi vicini all’ometto di vetta).
Discesa: con una breve corda doppia dal cordone versante E, poi traversare verso il passo Fiorio Ratti (facile tra cenge e prati ripidi), quindi scendere il canale versante W fino a tornare nei pressi dell’attacco, oppure verso est per sfasciumi seguendo la normale di punta Dante.
Oppure si cavalca la cresta verso il Passo Fiorio-Ratti superando direttamente alcuni risalti; due si aggirano a dx (rocce delicate) uno a sx (alcuni passi in discesa delicati – contare un oretta dalla cima al passo).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
B. Daniele e D. Genero, 19 settembre 1954
Cartografia:
Fraternali Monviso Valle Po 1:25000
Bibliografia:
Monviso - Ferreri o Escalade Queyras/Viso di Pusnel e c
podina
09.07.2020
4 settimane fa
2 anni fa
3 anni fa

Condizioni

Link copiato