Colombardo (Colle del) da Condove

Colombardo (Colle del) da Condove

Dettagli
Dislivello (m)
1900
Quota partenza (m)
350
Quota vetta/quota (m)
2100
Lunghezza (km)
24
Esposizione
Sud-Est
Difficoltà salita
BC
Difficoltà discesa
MC

Località di partenza Punti d'appoggio
Bivacco al Collombardo, alpeggi vari

Note
Questo itinerario prevede soltanto la salita al Collombardo, a differenza degli altri già descritti che compiono la traversata per la valle di Viù e risalite al Colle del Lys.
Per chi volesse limitare l'asfalto è possibile partire da Mocchie.
Sconsigliabile in piena estate per il caldo e le frequenti nebbie.
Descrizione

Dalla piazza di Condove si sale per la via dietro la Chiesa, strada bella e poco faticosa che tocca numerose frazioni cui la principale è Mocchie (un tempo era comune).
Si prosegue ancora un km oltre Mocchie, per poi svoltare a destra al bivio con cartelli in legno con indicazioni varie tra cui Collombardo.
Ancora su asfalto si affrontano rampe assassine (gestirsi bene perchè la salita è ancora molto lunga), poi si alterneranno tratti semplici a rampe dure superando Gagnor, Dravugna e altri gruppi di baite, raggiungendo su sterrato la panoramica località di Prato del Rio, dove nella stagione invernale una sbarra vieta il transito oltre.
Un’altra serie di strappi impegnativi di nuovo su asfalto fanno rapidamente salire di quota, poi lo sterrato diventa continuo e un po’ più dolce.
Si passa al Colle Astesiani e quindi all’Alpe Rat, dopo la quale il fondo stradale peggiora leggermente ma è sempre ciclabile al 100%.
La sterrata continua a salire le pendici della Punta Sbaron, fino quasi a toccarla (chi volesse può lasciare la bici e raggiungerne la cima in 10′) per poi scollinare sul versante della Valle di Viù.
Un paio di km in leggera discesa (toccherà risalire al ritorno) aggirano la Tomba di Matolda (altra deviazione da 10′) e quindi portano alla vasta spianata dove sorge la Cappella Madonna degli Angeli al Collombardo.

Per il ritorno come detto occorre risalire fino al colletto Sbaron, e poi è finalmente tutta discesa.

Dalla piazza di Condove si sale per la via dietro la Chiesa, strada bella e poco faticosa che tocca numerose frazioni cui la principale è Mocchie (un tempo era comune).
Si prosegue ancora un km oltre Mocchie, per poi svoltare a destra al bivio con cartelli in legno con indicazioni varie tra cui Collombardo.
Ancora su asfalto si affrontano rampe assassine (gestirsi bene perchè la salita è ancora molto lunga), poi si alterneranno tratti semplici a rampe dure superando Gagnor, Dravugna e altri gruppi di baite, raggiungendo su sterrato la panoramica località di Prato del Rio, dove nella stagione invernale una sbarra vieta il transito oltre.
Un’altra serie di strappi impegnativi di nuovo su asfalto fanno rapidamente salire di quota, poi lo sterrato diventa continuo e un po’ più dolce.
Si passa al Colle Astesiani e quindi all’Alpe Rat, dopo la quale il fondo stradale peggiora leggermente ma è sempre ciclabile al 100%.
La sterrata continua a salire le pendici della Punta Sbaron, fino quasi a toccarla (chi volesse può lasciare la bici e raggiungerne la cima in 10′) per poi scollinare sul versante della Valle di Viù.
Un paio di km in leggera discesa (toccherà risalire al ritorno) aggirano la Tomba di Matolda (altra deviazione da 10′) e quindi portano alla vasta spianata dove sorge la Cappella Madonna degli Angeli al Collombardo.

Per il ritorno come detto occorre risalire fino al colletto Sbaron, e poi è finalmente tutta discesa.

Alternativa di discesa: Grazie a un lavorondi super pulizia dei ragazzi della freemount di Condove si scende per il sentiero escursionistico degli Anselmetti fino a pratobotrile e poi ai muni e sentiero per mocchie chiudendo l’anello: Dalla croce scendere per una carrareccia agli alpeggi poi al cartello bivio a sinistra e poi ometti e non si può sbagliare,con solo tre tratti a spinta si arriva al ponte di ferro e poi a DX per pratobotrile…volendo a SX laietto e fino a Condove su sentiero!

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
andrea81
04.09.2020
2 settimane fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
19 anni fa

Tracce (1)

Condizioni

Link copiato