Ciabergia (Monte) da Bertassi, anello per la Punta dell’Ancoccia

Ciabergia (Monte) da Bertassi, anello per la Punta dell’Ancoccia

Dettagli
Dislivello (m)
1100
Quota partenza (m)
352
Quota vetta/quota (m)
1179
Esposizione
Varie
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
via dei pellegrini, VS e Sentiero dei Principi

Località di partenza Punti d'appoggio
Sacra s. Michele

Note
Facile escursione ad anello sulle colline delle Sacra di S. Michele su belle mulattiere e sentieri che risalgono la costa sino al monte Ciabergia per poi discendere alla Sacra e rientrare per la punta dell’Ancoccia. Panorami ampi e molto interessanti, bella la salita integrale della facile costa al Ciabergia, sempre piacevole la visita alla Sacra. Ottima la visione dalla punta dell’Ancoccia sul Torinese e i laghi di Avigliana. Escursione adatta alle mezze stagioni.
Descrizione

Si parcheggia nella piazzetta al centro della Borgata Bertassi raggiungibile da S. Ambrogio di Torino nei pressi dei laghi di Avigliana.
Dal parcheggio 352m si sale verso ovest, passando dal frontale della chiesa e si prosegue dritto con indicazione strada senza uscita, al termine della quale inizia il “sentiero dei principi” e sentiero n. 501 (tacche bianco/rosse) . Con salita costante e a giravolte si raggiunge in breve la strada asfaltata, dove si svolta a sinistra verso la Borgata Mortera (di Avigliana) 650m svoltando poi a destra in direzione delle case. proseguendo dritto si trovano quasi subito diversi pannelli informativi, tra cui l’indicazione del sentiero “via dei pellegrini” e del “Sentiero dei Principi” che va verso destra, cioé verso via “la Mortera” e Cascina Pogolotti, punto di rientro e chiusura dell’escursione ad anello che, da questo punto può anche essere percorso in senso inverso rispetto alla relazione.
Si prosegue a sinistra fra le case dove il percorso diviene ben presto sentiero (segnavia VS) e in breve si trova piccolo bivio dove è posta una palina che indica a sinistra la fontana posta a pochi metri. Si prosegue sul sentiero diritto salendone un breve tratto sino ad incrociare la strada, traversata la quale, il sentiero prosegue e raggiunge il convento di S. Francesco (Certosa 1515). Si costeggia il muro di cinta per poi proseguire su un breve tratto di strada asfaltata in salita in direzione case Mastropietro 690m e poco prima della prima casa e del cartello segnaletico (stradale) occorre svoltare a dx e salire l’esile e ripido sentiero che in pochi metri diventa più marcato (bolli blu sugli alberi).
Questo è il sentiero n.451, che in breve incrocia sulla ds il sentiero con segnavia bianchi VS e che percorre tutto il marcato pendio (molto panoramico). Seguendone sempre fedelmente il tracciato di cresta e superando dei facili balzi di roccette, si raggiunge prima la panoramica quota circa 1000m e poi rientrando nel bosco, la massima elevazione del monte Ciabergia 1179m con omino e Madonnina. Durante la salita trascurare i sentieri sulla destra a quota 810m e 980m.
Dalla massima elevazione si prosegue sulla dorsale (direz. nord) scendendo su esili tracce di sentiero sino ad una ampia depressione nel rado bosco di faggi, dove occorre proseguire (sempre dir nord) scendendo a destra a reperire un muretto a secco nel bosco. Lo si segue cercando il percorso migliore tra alberi e cespugli (unico tratto fuori dal sentiero) e si raggiunge una mulattiera che va percorsa a sinistra a raggiungere in breve le case di Prese Rossi 1078m.
A nord del gruppo di case si trova lo sterrato che a sinistra porta al Colle Braida. La si trascura per scendere sulla destra dello sterrato su sentiero con segnavia bianchi (pannelli informativi e area pic nic nei pressi) e di li a poche decina di metri si trova l’area Celtica 1080m. Il sentiero prosegue scendendo ad intercettare un sottostante sterrato di servizio alla presa d’acqua che si percorrerà a sinistra con vista panoramica sulla Sacra raggiungendo un agriturismo. Nel caso il cancello dell’Agriturismo fosse chiuso, uscire da un varco sulla sinistra dello stesso. Si raggiunge per strada asfaltata il sottostante Colle Croce Nera 861m, piazzale di parcheggio della Sacra.
Si risale ora o la strada o il laterale sentiero che raggiunge la Sacra di San Michele, molto interessante architetturalmente e storicamente; inoltre offre un ottimo belvedere (molti i panelli informativi).
Ritornati al sottostante parcheggio (vi sarebbero molte alternative per il rientro tutte ben evidenziate e indicate da segnavia ma nella seguente proposta si è scelto il rientro più logico e panoramico), si scende a sinistra per un centinaio di metri e si volta a destra dove inizia lo sterrato tagliafuoco con segnavia “Sentiero dei Principi” (pannello informativo) che risale dolcemente con ampi scorci sulla Sacra e le montagne della sinistra orografica della Val di Susa sino a raggiungere un colletto a quota 870m; salendo poche decine di metri a sinistra si raggiunge Punta dell’Ancoccia 893m (rosa dei venti e ottimo panorama).
Dal colletto si prosegue la discesa lungo la mulattiera che, con vista sui laghi di Avigliana e con direzione prevalente Sud, passando nei pressi della cascina Pogolotti, raggiunge Mortera 650m dove si incontra il percorso di salita e si chiude il percorso ad anello.
Uscendo dalla case e svoltando a sinistra, dopo il breve tratto di asfalto, sulla destra si ritrova il sentiero che ci ricondurrà a Bertassi.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Bassa valle Susa Musinè Val Sangone Collina di Rivoli n.4 1/25000 ed:Fraternali
francoa
28/11/2019

Nelle vicinanze Mappa

11 mesi fa
12 mesi fa
3 anni fa
8 anni fa
9 anni fa

Tracce (1)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 936m 3.3Km

Sacra di San Michele

Webcam
Webcam 360m 7Km

Condove

Webcam
Webcam 730m 7.6Km

Coazze

Webcam
Link copiato