Chersogno (Monte), Rocca la Marchisa da Sant’Anna, anello per il Col de Sagneres

Chersogno (Monte), Rocca la Marchisa da Sant’Anna, anello per il Col de Sagneres

Dettagli
Dislivello (m)
2400
Quota partenza (m)
1820
Quota vetta/quota (m)
3070
Esposizione
Tutte
Grado
EE

Località di partenza Punti d'appoggio
Bivacco Elio Bonfante alle Camoscere 2600 m

Descrizione

Gita di grande soddisfazione, che consente di toccare 2 dei tremila più belli della zona ed un quasi 3000 (il Pic de Sagneres, quotato 2998 su alcune carte, 2992 su altre).
La gita è lunga e faticosa con un paio di tratti in cui neccessita piede ben fermo, a parte ciò ci va solo una gamba ben allenata e bel tempo.
Partenza da s.Anna di Bellino, si sale al piano delle Traversagne su strada sterrata e si segue poi il sentiero che sempre ben evidente porta al colle di Vers.
Dal colle si scende di pochi metri e si taglia la bastionata rocciosa a sx dove ci sono degli ometti.
Si risale poi il canalino ripido che porta al colletto ovest della Marchisa.
Qui si può scegliere se passare sul sentiero più alto (che passa quasi sotto cresta ed arriva alla croce più piccola ma più alta della Marchisa), oppure si può prendere la traccia più bassa che porta esattamente sotto la croce principale.
Panorama di prim’ordine.
Dalla cima si scende sulla traccia che porta prima al colle est della Marchisa e poi al colle delle Sagneres; di qui si prende il sentiero T5 e si scende di 400 metri circa nel vallone del bivacco Bonfante, fino alla Fonte Nera; per arrivare al bivacco e vederlo da vicino si può fare una deviazione di pochi minuti.
Dalla fonte nera inizia la risalita verso il Chersogno, prima ripida, poi ripidissima, in un canalino tutto brecciolino e sfasciumi, molto faticoso.
Dal colletto si arriva rapidamente alla cima, anch’essa panoramicissima.
La discesa è abbastanza agevole, occhio solo a non smuovere pietre se ci sono altri che salgono.
Si ritorna alla fonte nera e di lì al colle Sagneres; dal colle con 100 metri si tocca la cima (ottimo panorama sul Pelvo).
La discesa può avvenire dal colle Sagneres su pessime pietre accatastate e mobilissime, oppure si può rientrare sul colle Est della Marchisa, dove la discesa è meno penosa.
Arrivati alla Costa Sturana si prosegue sul sentiero di cresta, panoramicissimo, ed alla fine della cresta si scende sul sentiero e poi sulla strada che riporat a S. Anna di Bellino.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali 1:25000 n.11 Alta Val Varaita, Alta Val Maira
rudolph
29/07/2017
3 anni fa
8 anni fa
13 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 1614m 8.2Km

Pontechianale – paese

Webcam
Link copiato