Gran Nomenon da Vieyes per Bivacco Gonthier e la Cresta Nord

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

Libidine! Somma Libidine! Oggi ho raggiunto il vertice del marcio. E mi sa che mi sono pure spinto oltre. Il senso del mio andare in montagna non mi è mai stato molto chiaro. Ma oggi brancolavo nel buio. La regola del gioco era solo una: tornare a casa intero. Su questa montagna non si fa un passo senza che qualcosa si muova. Per fortuna le difficoltà sono basse , ma le mani si usano sempre e l'esposizione non manca .La scelta di raggiungere il colle Charbonniere dalla Valsavaranche ha ulteriormente complicato le cose ( vedi mio post sul sito). Le relazioni di chi mi ha preceduto sono giuste e qualche raro ometto conforta durante la salita (nel senso che conforta sapere di non essere l'unico disperato che passa di qui). Posso solo aggiungere che guardando la via dall'alto si intuisce che il percorso migliore è quello che si tiene sempre a ridosso della cresta, eccetto che nel canale di terra rossa, per traversare solo all'ultimo. Pensavo di essermi camallato la corda per nulla, ma circa a metà, tenendomi in cresta, ho attrezzato una doppia su un salto un po' più ostico.
Non me ne voglia il buon Enzo per averla fatta in giornata, ma purtroppo a me la pensione proprio non la vogliono dare,
e così mi arrangio come posso. I miei tempi comunque biblici: partito con le prime luci tornato con la frontale.

Gita caricata il 30/09/18

Le foto

Colle Charbonniere e Gran Nomenon dalla Valsavarenche
La Grivola dalla vetta
La cresta Nord dall'alto
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: PD+ :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1142
quota vetta (m): 3488
dislivello complessivo (m): 2350