Rocciavrè (Monte), Monte Robinet, Punta Loson da Case Agostino, anello per il Colle della Roussa e Pian Neiretto

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

La mia gita si svolge in senso contrario: dalla Valle Balma alla Valle Sangone passando dal Robinet.
Si parte dal tornante successivo a quello da dove inizia il tratturi per il rifugio Fontana Mura, in località Cara d'Taie a 1182m dove si può parcheggiare l'auto. Da qui parte il sentiero per il rifugio Balma, che si sviluppa in un bosco di faggi e betulle. Arrivati al ponte tibetano si può attraversarlo o prendere a sinistra (destra orografica) il sentiero militare che più in alto si ricongiunge con il sentiero per il rifugio Balma sito a 1986m.
Dal Balma si prosegue in direzione Robinet/Laghi della Balma e al bivio per i laghi prendere in direzione Robinet. Se non volete salire al Robinet per andare in Val Sangone proseguite invece per i laghi e poi in direzione Colletto Balma.
Proseguendo invece per il Robinet mantenersi sulla destra (sinistra orografica) e raggiungere la conca sottostante la cima. Da qui è visibile l'omonimo colletto che si raggiunge dopo una serie di ripidi tornanti. Giunti al Colle del Robinet prendere il sentiero di sinistra che su cresta arriva alla cima del Monte Robinet, dove, a 2679m, è sita la cappella/bivacco Madonna degli Angeli.
Dalla cima è ben visibile il sentiero che attraversa la P.ta Loson. Si scende la pietraia fino al Colletto Loson e si prende il traverso che passa poco sotto la cima oppure la si può raggiungere in breve tempo. In ambedue i casi bisogna scendere fino al Colletto Balma per ritornare in Valle Balma. In questo tratto è ben visibile il lago Rouen e il Colle della Roussa. Passato il colletto, posto sotto la P.ta del Lago Sud (anche questa raggiungibile in breve tempo dal versante Sud o dalla cresta Est), si prosegue verso la Cresta Tirolo, spartiacque delle due valli. Da qui si scende agevolmente al Colle della Roussa posto tra la Val Sangone e la Val Chisone (in effetti, con il Vallone del Rouen, questo percorso tocca 4 valli). Ora in breve si raggiunge il rifugio Fontana Mura sito a 1726m da dove parte il sentiero che, ricongiungendosi al tratturi più a valle, porta al punto di partenza.
In questo giro è possibile visitare la sorgente del fiume Sangone che sgorga vicino al rifugio Fontana Mura e visitare più a valle la Palazzina Sertorio, in cui nella seconda Guerra Mondiale i partigiani, grazie anche al cattivo tempo, riuscirono tenere testa ai tedeschi.
Inoltre consiglio una sosta al Mura dove, oltre a mangiare bene, si possono bere delle squisite birre artigianali.
Con un po' di allenamento la gita è davvero piacevole e con il bel tempo il panorama è magnifico.
Ciao e buone camminate.







P.S.
Se volete rinfrancarvi dalla fatica bevete una (o tutte!) delle birre artigianali che troverete al rifugio Fontana Mura!
Non è pubblicità; è che sono veramente buone!

Gita caricata il 12/08/17

Le foto

Arrivando al rifugio Balma 1986m: sullo sfondo la P.ta Loson 2658m e a sinistra il Colletto Balma 2436m
Da sinistra la P.ta Loson, l'omonimo colletto e il Monte Robinet.
Il Robinet e la cresta che porta al Loson dal colletto del Robinet.
La cappella Madonna Degli Angeli sulla cima del Robinet 2679m
Dalla cima da sin.: Orsiera, P.ta Rocca Nera, Cristalliera, Rocciavrè.
La cresta per la P.ta Loson e la discesa verso il Colle Balma e la P.ta del Lago Sud.
Lago Rouen.
Valle Balma: laghi Soprano e Sottano.
Valle Sangone: Alpe Sellery Superiore.
Rifugio Fontana Mura 1726m all'Alpe Sellery Superiore.
Descrizione completa dell'itinerario