Grifone (Punta di) e Punta Sbaron da Prato del Rio, anello

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1440
quota vetta/quota massima (m): 2408
dislivello salita totale (m): 1200

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura
tim : 70% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: gigi02_to mario-mont
ultima revisione: 09/06/16

località partenza: Prato del Rio (Condove , TO )

cartografia: Fraternali 1:25000 Bassa val di Susa e Val Sangone

accesso:
da Torino raggiungere Condove e salire a destra per raggiungere Mocchie. Superato l’abitato di Mocchie, dopo circa 1 km c’è una curva a sinistra sopra un ponte; subito dopo a destra parte una strada con indicazione Dravugna e Prato del Rio; imboccarla e arrivare a Prato del Rio.
Proseguire oltre la sbarra (divieto nel periodo invernale e inizio primavera) dopo alcune centinaia di metri a sinistra si incontra un piccolo spiazzo erboso quota 1440 m.
Lasciare qui l’auto, poco più avanti c’è una fontana.

note tecniche:
Lungo giro molto panoramico nella parte alta, con belle viste sulle montagne delle Valli di Lanzo.
A sud lo sguardo spazia fino al Monviso e l'Argentera .
Da evitare con nebbia, in quanto itinerario non segnalato nella parte alta.
Molto consigliabile pure il percorso inverso.

descrizione itinerario:
Dallo spiazzo proseguire per la sterrata fino ad un incrocio con indicazione Vaccherezza dove è presente un cippo votivo. Voltare a sinistra fino a raggiungere questa frazione; (proseguendo invece per la strada si raggiunge il Colle del Colombardo, passando sotto le pendici della Punta Sbaron).
La strada prima scende leggermente e poi segue la curva di livello; si supera l’Alpe Gagnor e dopo circa 3 km a quota 1520 m si trova un cartello con l'indicazione "Sentieri della Memoria - Colle della Portia". Si abbandona quindi la sterrata per prendere a dx un bel sentiero segnato con tacche rosse che attraversa un tratto di bosco e poi con un lunghissimo traverso a mezza costa supera l'Alpe Barauda (visibile in basso a sx) e arriva all’Alpe Portia 1930 m che non si vede fino all’ultimo.
Da qui si sale al Colle Portia per tracce e poi voltando a destra per cresta erbosa e vaghe tracce si raggiunge la vetta, oppure si sale con direzione NNE per prati ripidissimi fino alla cresta che arriva dalla Punta Sbaron, si gira a sinistra ed in breve si raggiunge la meta.
Discesa lungo la cresta prativa su sentiero non segnato. Con alcuni saliscendi si raggiunge la Punta Sbaron 2223 m e di qui si scende all’Alpe Muandetto quota 1913 e poi seguendo la strada sterrata che arriva dal Colle del Colombardo si ritorna all’auto.