Croix Corma da Perloz, anello per Mont de Beuby col Finestra e la Cou

località partenza: Perloz (Perloz , AO )

cartografia: Basse valli d'Ayas e Gressoney - n.12 - 1:25000 ed:l’Escursionista - Valle Dora Baltea Canavesa n.02 1:20000 ed: MU ediz

note tecniche:
Interessante itinerario attorno alla panoramica Croix Corma, elevazione che domina il fondovalle VdA, salendo da Perloz, passando dal mont de Beuby, raggiungere la sommità la Croix Corma e rientrare dal col Finestra, La Cou, Verale e su sentiero balcone e a tratti attrezzato(EE) raggiungere Jas per rientrare a Perloz via Pera Gemaz.
Itinerario che presenta due bei tratti adatti per EE (la dorsale finale di salita alla Corma e il traverso sul sentiero balcone da Virale e Jas) per il resto su belle mulattiere e sentieri ben segnati.
Buoni lo sviluppo 17km, il dislivello 1700 tot e il tempo medio di percorrenza 9h.

Vedi anche:
- Croix Corma anello da Perloz per Tete de Cou Col Finestra Pessè Fey di [email protected]
- Croix Corma Anello Pont S. Martin-Bonin-Croix Corma-Col Finestra-Fey di JOY

descrizione itinerario:
Da Perloz 660m che si raggiunge da Pont Saint Martin (all’ingresso della VdA) si parcheggia nei pressi degli uffici pubblici da dove ha inizio l’escursione.
Dal frontale della chiesa di san Salvatore si sale tra le case a raggiungere la strada che a continui tornanti conduce a Collerè 780m, la si può tagliare percorrendo i ripidi pendii sulle tracce che costeggiano i tornati di dx.
Attraversate le case di Collerè appena dopo uno slargo in un marcato tornate vi è sul lato dx un ponte 820m che occorre oltrepassare e sulla sx inizia la bella mulattiera n.3 che sale sempre marcatamente con frequenti tornanti e ampi tratti scalinati, passando da Chisalle 1040m e Avanere 1296m dove si incrocia il sentiero che sale da Marine-Cretaz. SI prosegue sempre su ampio sentiero sino alle baite Bonin 1620m per poi raggiungere la costa e a sx il punto estremo del Monte de Beuby 1725m ottimo punto panoramico sul fondovalle.
Si risale ora su tracce il ripido pendio erboso, mantenendo la direzione della dorsale sino a raggiunge la massima elevazione della Croix Corma 1968m.
Il rientro avviene scendendo sulla dorsale est della Corma a raggiungere il sentiero n. 2A che a sx entra nel bosco e scende rapidamente con un lungo traverso ad intercettare il sentiero n.2 che si segue a sx salendo al vicino col Finestra 1673m. Dal colle si percorre il lungo traverso a nord della Ciorma (sent. n.4) raggiungendo La Cou e Col de la Cou 1369m per scendere sulla mulattiera (sentiero n.1) che porta a Verale 1239m dove si trova la palina che indica il sentiero n.9 con direzione per Barma Sou Frit (EE). Il sentiero sale fra le case e inizia a percorrere in direzione sud il lungo traverso ovest della Corma con continui sali-scendi su percorso a volte esile e esposto; attraversa anche un paio di piccole placche dove il percorso è messo in sicurezza da corde e scalini.
Si raggiunge la grande balma (con dipinti) e sci scende ora un tratto ripido per riguadagnare un senitiero pur ripido ma piu’ ampio e sicuro raggiungendo cosi Jas Damon 1343m (posto sotto la verticale del mont de Beubi).
Il ripido sentiero scende ancora a raggiungere Jas inf. 1210m dove vengono indicati il proseguimento del sentiero n.9 che scende (tenendosi a sx) direttamente alla poderale sottostante 822m passando da Beuby 1052m.
Oppure tenedo la dx seguendo il sentiero n.8 che scende con molte svolte alla poderale 794m passando da Reborge 1147m e Pera Gemaz 985m.
Raggiunta la poderale (sentiero 6A e AVn.1) si procede a sx sino a raggiungere Perloz (passando da Notre Dame de la Garde) e terminare l’escursione ad anello.