Tempesta (Punta) dal Santuario di San Magno per il Colle Intersile

Tempesta (Punta) dal Santuario di San Magno per il Colle Intersile

Dettagli
Dislivello (m)
918
Quota partenza (m)
1761
Quota vetta/quota (m)
2679
Esposizione
Sud-Est
Grado
BR
Tipologia
Pendii ampi

Località di partenza Punti d'appoggio
Agriturismo Charamaio a Castelmagno fraz. Chiappi. Tel. +39.0171.986214

Note
Si tratta di un itinerario che si svolge su valloni ampi, l'unico tratto ripido e di qualche impegno è dal Colle Intersile alla vetta, che se è di neve dura richiede l'utilizzo di piccozza e ramponi (occorre innevamento sicuro).
Avvicinamento
Da Caraglio si risale la Valle Grana, fino al Santuario di San Magno, dove la strada viene chiusa al transito nel periodo invernale. Ampio parcheggio nello spiazzo sotto il santuario, o a bordo strada
Descrizione

Dal Santuario di San Magno si prosegue fino ai pressi del posto Tappa GTA della Tana della Marmotta e poi si prosegue lungo la strada innevata che sale a sinistra, verso il Rifugio Trofarello e il Colle Fauniera. Al primo bivio di piega a destra (indicazioni per il Colle Intersile e il Colle Sibolet), si superano le Grange Nollo e si entra nel Vallone Sibolet. Ci si tiene inizialmente al centro del vallone fino a raggiungere il Gias Sibolet 2074 m, fino a questo punto si segue una stradina (se è visibile e non c’è troppa neve nel vallone).
Qui termina la stradina e si deve salire sul lato sinistro del vallone, superando pendii moderatamente ripidi ed alcuni avvallamenti, dove spesso si trovano già tracce preesistenti. Il percorso è abbastanza evidente e non ci sono problemi di orientamento. Nella parte alta del vallone, si trascurano le eventuali tracce che proseguono sulla sinistra per il Colle Sibolet, e, si volge a destra, dove facili pendii portano all’ampia sella del Colle Intersile 2516 m, dove si può già ammirare uno splendido panorama su Alpi Liguri e Marittime.
Dal Colle Intersile si inizia a salire sulla sinistra, per un pendio e un ripido valloncello che porta ad una specie di colletto tra l’anticima 2630 m e la vetta. Raggiunto questo colletto si segue il facile crestone verso destra, raggiungendo la vetta, sormontata da un ometto e una piccola croce metallica.
In discesa si segue lo stesso percorso di salita, volendo è possibile con una breve deviazione raggiungere la vicina cima Sibolet.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC 1:50000 n.7 Valli Maira Grana e Stura
ste_6962
18/01/2019

Nelle vicinanze Mappa

2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
6 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
11 anni fa
16 anni fa

Tracce (1)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1755m 350m

Castelmagno

Stazione Meteo
Link copiato