Surtana (Dolovere di) – VII pilastro Naufraghi della notte

Surtana (Dolovere di) – VII pilastro Naufraghi della notte

Dettagli
Altitudine (m)
350
Dislivello avvicinamento (m)
150
Sviluppo arrampicata (m)
140
Esposizione
Sud-Ovest
Grado massimo
6a+
Difficoltà obbligatoria
6a+

Località di partenza Punti d'appoggio
Dorgali

Note
Bella via su buona roccia.
Molto sostenuta fisicamente, in particolare il 1° e 4° tiro.
Chiodatura distanziata e a volte difficilmente integrabile (il socio ha definito la chiodatura "dannatamente essenziale") .
Sicuramente interessante per la varietà di passaggi che offre (muri lavorati, placche, diedri, strapiombini).
Sebbene la guida indichi l'obbligato a 6a+, riteniamo che il 6b sia il giusto grado di riferimento per potere salire il tiro con divertimento.
Avvicinamento
Da Dorgali percorrere la strada per Gorropu lungo la valle del Flumineddu (Oddoene). Parcheggiare in località Ponte sa Barva. Seguire le indicazioni per Tiscali, risalendo la Scala de Sùrtana ed entrare nel vallone boscoso.
Percorrere il bel sentiero fino oltre la metà (prima che inizi a scendere).
Poco dopo di un grosso sasso sulla destra, si trova un grosso ometto sulla destra, seguire la traccia che si addentra nella boscaglia e che conduce alla base del VII pilastro.La via attacca a destra di Paradise, sotto un evidente spaccatura gialla (nome alla base; circa 45 minuti dal parcheggio).
Descrizione

L1 6a+ (35m): primo tiro fisico e tecnico, su roccia che offre pochi appigli e a tratti di non facile lettura. Salire il diedrino verticale e spostarsi a sinistra. Superare un rigonfiamento con ristabilitmento delicato verso destra e poi rispostarsi a sinistra per raggiungere la sosta
L2 6a (20m): un passo di ristabilimento passando dalla zona gialla alla placca grigia.
L3 6a (20m)partenza boulderosa (aggirabile a destra su facili buchi e concrezioni che hanno reso famoso Surtana), poi roccia splendida. Si arriva a una cengia su cui spostarsi a sinistra.
L4 6a+ (35m) Sopra la sosta c’è una fila di anelli, non seguire questa linea ma spostarsi a sinistra. Sopra un evidente grottino di sinistra c’è lo spit della via, che segui il filo di destra del pilastro posto a sinistra della sosta. Quindi seguire una splendida fessura che, a metà, ha un passo duro (canapone per rinviare). Poi si risale un pilastro rosso stando a sinistra, ma molto più facile. Tiro meglio chiodato di tuta la via.
L5 5c (35m) Salita per semplici risalti

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
M. Oviglia, Pietra di Luna. Trad & Multipitches, Fabula ed, Cagliari, 2014
maboro
30/06/2017
3 anni fa
Link copiato