Sommeiller (Colle) da Bardonecchia, giro della Pierre Menue per il Vallon d’Ambin e il Colle di Valle Stretta

Sommeiller (Colle) da Bardonecchia, giro della Pierre Menue per il Vallon d’Ambin e il Colle di Valle Stretta

Dettagli
Dislivello (m)
3200
Quota partenza (m)
1300
Quota vetta/quota (m)
3033
Esposizione
Varie
Difficoltà salita
BC
Difficoltà discesa
OC

Località di partenza Punti d'appoggio
Rif Scarfiotti, Rif. Ambin,

Note
Giro molto impegnativo per via del dislivello complessivo, di scarse indicazioni per la discesa dal Colle del Sommeiller e per la scarsa ciclabilità sulla stessa discesa.
Descrizione

Da Bardonecchia si imbocca la via Sommeiller e di seguito la strada per Rochemolles. Una volta inseriti su questa strada, non la si abbandona più fino al Colle Sommeiller. Inizialmente la strada appare abbastanza ripida e impegnativa, ma poi, via via che si sale, si pedala molto agevolmente fino alla frazione Rochemolles. Ancora un breve tratto asfaltato e poi inizia lo sterrato. Sterrato con fondo molto compatto e ben ciclabile per tutta la salita eccetto nel breve tratto finale in prossimità del colle che può variare di anno in anno vista la natura del terreno.
La pendenza non è mai eccessiva lungo tutto il percorso, senza dubbio la difficoltà maggiore resta quella di essere abituati a percorsi di alta quota e con marcato dislivello. Dopo Rochemolles proseguendo lungo la salita, senza mai abbandonare lo sterrato, si passa sulla destra il lago, imboccando di seguito il Vallone di Rochemolles e arrivare poi nei pressi della deviazione per il rifugio Scarfiotti. In avvicinamento al rifugio è molto ben visibile la serie di tornanti che conducono al Pian dei Morti, un breve tratto pianeggiante che consente di riprendere fiato. Dopo questo ripiano breve salita e nuovamente breve discesa sul Pian dei Frati. Ora, nuovamente si riprende a salire e questa volta fino al colle, senza più tratti pianeggianti.
Dal colle superare la bassa bastionata oltre il lago e reperire una traccia di sentiero in discesa che con scarsa ciclabilità porta sui sabbioni/ghiaioni alla base dell’ex ghiacciaio. scendere tenendosi sempre sulla sx idrica dei corsi d’acqua, incontrando prima qualche segno di vernice blu su qualche masso, poi puntare a un pianoro a 2700 m circa dove si vedono da lontano un palo di legno, un piccolo obelisco di pietra ed un cumulo di pietre. Di qui parte il sentiero ben segnato con vernice gialla e rossa da seguire fino al Refuge d’ Ambin. La ciclabilità è discreta nella parte alta, peggiorando nel superamento della bastionata che porta a congiungersi al sentiero che scende dal lago d’Ambin per migliorare successivamente. Dal rifugio Ambin la ciclabilità rimane scarsa per qualche km per via dei molti massi che ostruiscono il sentiero (si spinge alla grande) fino alla quota di circa 2000 metri dove finalmente si raggiunge una strada inizialmente sterrata che diventa successivamente asfaltata e porta fino a Bramans. Di qui si percorre la strada asfaltata che porta fino a Modane (inizio in leggera salita fino al forte redoute Marie-Therese, poi in decisa discesa) a circa 1050 metri di quota.
Attraversato l’abitato di Modane imboccare la strada asfaltata per Valfrejus, inizialmente con ampi tratti in piano, poi partono i 14 tornanti con pendenze del 7/8 %, che in 9 km porta al paese. Al termine del paese non lasciarsi ingannare dal proseguimento della strada asfaltata che bisogna abbandonare per seguire le indicazioni per il Col Vallee Etroite (Colle di Valle stretta). La strada inizialmente è pedalabile, poi, subito dopo un parcheggio, presenta rampe molto ripide su strada sterrata sconnessa.
Quindi in questo tratto si scende e si spinge abbondantemente fin quasi al Colle de la Replanette, dove si riprende a pedalare per alcuni tratti.
Finalmente di raggiunge in breve il colle di Valle Stretta che segna la fine della salita. Da questo su ottima traccia di sentiero in mezzo ai prati si scende quasi sempre in sella fino a raggiungere il piano della fonderia e quindi i rifugi di valle stretta. Si passa sotto la parete dei militi e quindi la picchiata finale su Bardonecchia per raggiungere l’auto

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
mauro71
17.08.2015

Nelle vicinanze Mappa

5 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1353m 350m

Prerichard

Stazione Meteo
Webcam 1800m 1.7Km

Bardonecchia – Chezal

Webcam
Stazione Meteo 1585m 1.7Km

Bardonecchia Pian del Sole

Stazione Meteo
Stazione Meteo 2045m 3.4Km

Bardonecchia Pranudin

Stazione Meteo
Stazione Meteo 1800m 7.1Km

Chateau Beaulard

Stazione Meteo
Link copiato