Scaletta (Monte della) da Campiglia Soana, traversata per Cresta Sud e Est

Scaletta (Monte della) da Campiglia Soana, traversata per Cresta Sud e Est

Dettagli
Dislivello (m)
1750
Quota partenza (m)
1350
Quota vetta/quota (m)
3018
Esposizione
Sud
Grado
PD

Località di partenza Punti d'appoggio
vedi strutture ricettive in zona

Note
Difficoltà che non superano mai il 3° sulle creste, in particolare in quella est della montagna di discesa. Più modeste invece sulla cresta di salita sud alla montagna con passi brevi di 2° grado max. Il prosieguo di cresta sul filo comporta il superamento di cenge innevate moderatamente esposte. Più affilata ed esposta di rocce accuminate di tipo a lastre sfaldose, è invece la cresta est scendente dalla vetta al Colle Miserino, a inizio stagione ancora abbondantemente innevata.
Avvicinamento
Da Pont Canavese risalire la Val Soana fino al bivio dove dritto si prosegue per Piamprato. Prendere invece a sx per Campiglia Soana dove una qualvolta giunti alla frazione, a monte di essa si parcheggia su un ampio spiazzo.
Descrizione

Da Campiglia salire al Piano di Azaria su ottima sterrata in parte cementata. Attraversalo per intero. All’altezza delle Gr. Barmaion prendere a inerpicarsi a mezza costa su ottimo sentiero segnavia n.620 (non indicato ma ben individuabile da lato le grange) in direzione delle Gr. Giardino del Rancio. Non pervenire alle grange ma deviare ben prima salendo sul fianco sx del vallone detto del Rancio ed entrarvi appena possibile. Proseguendo in direzione ovest-nord ovest, puntando ad un canale nevoso che si risale su moderata pendenza fino ad uscire sulla dx poco prima di dove esso si va restringendo e impennando ulteriormente. Per erti pendii ricoperti di erba e pietre volgere gradualmente a sx mirando alla Bocchetta del Rancio. Valico che non si raggiunge. Bensi deviare molto prima puntando a un canale che permette di guadagnare la cresta a monte di due cospicui torrioni, che in questo caso si eviterebbero. Risalire la cresta generalmente facile seguendo una successione di cengie per lo piu’ nevose intercalate da bruschi ma brevi passaggi su roccia nell’ordine del 2° max. Con un’ultimo balzo verticale su roccia composta in genere da pietre accatastate, uscire in cresta di poco a dx della punta. Per cresta verso sx breve ma articolata e un ultima decisa impennatina si perviene sull’esile spuntone caratterizzante il punto culminante della montagna a sua volta contraddistinta da triangolino di vetta. (In 1 ora dalla base alla vetta cui vanno aggiunte dalle 4 alle 4 ore e 30 per l’avvicinamento, altre 2 ore da spendere per scendere dalla cresta est al Colle Miserino piu’ ancora tre ore dal Colle a Campiglia , per un totale che va dalle 10 alle 11 ore per tutto il giro completo soste comprese)

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
La sola ascensione nota (salita per la cresta est,discesa per la cresta nord-ovest) e' di R.L.G. Irving e H.E.G. Tyndale, 10 agosto 1912, nella prima traversata dalla Bassa di Peradza' alla Punta della Scaletta.
Cartografia:
IGC 1:25:000 Gran Paradiso La Grivola Cogne
Bibliografia:
Guide Monti d'Italia Gran Paradiso
enzo51
12/10/2017

Nelle vicinanze Mappa

3 anni fa
6 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 2020m 2.1Km

Santuario di San Besso

Webcam
Webcam 1150m 2.8Km

Valprato Soana

Webcam
Webcam 990m 4.6Km

Ronco Canavese

Webcam
Stazione Meteo 1555m 4.9Km

Piamprato

Stazione Meteo
Webcam 1600m 5Km

Piamprato

Webcam
Webcam 1930m 10Km

Champorcher – Laris

Webcam
Link copiato