Rubbio (Monte) da Lottulo, anello per Sentiero dei Ciclamini e Camoglieres

Rubbio (Monte) da Lottulo, anello per Sentiero dei Ciclamini e Camoglieres

Dettagli
Dislivello (m)
1050
Quota partenza (m)
791
Quota vetta/quota (m)
1592
Esposizione
Sud
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
segnavia biancorosso, sentiero dei ciclamini segnavia giallo

Località di partenza Punti d'appoggio
Camoglieres

Avvicinamento
Da Dronero si imbocca la strada della Valle Maira che in circa 15 km porta, poco oltre San Damiano, frazione Lottulo borgata Adrecchio. Parcheggiare l'auto nell'unico comodo parcheggio in mezzo alla frazione, a 200 metri dal ponte dove iniziano le case.
Note
Nella borgata non sono presenti cartelli o segni di vernice che indichino dove iniziare la salita verso Rubbio sul sentiero GTA che traversa qui la vallata dopo essere sceso da Celle Macra.
E' però facile imboccarlo entrando nell'androne contrassegnato dal numero 15 sotto una casa gialla, a circa 40 metri dal ponte di ingresso nella frazione.
Dopo pochi gradini in ripida salita fra le case ci si innalza su un praticello a monte di queste, elevandosi con alla dx il ripido vallone laterale, passando presso un bel pilone votivo, dove il sentiero inizia a delinearsi.
Il giro completo sviluppa 16,5 km e richiede, soste comprese, dalle 6 alle 8 ore.
Descrizione

Il sentiero GTA si inoltra nel fondo del vallone tenendosi inizialmente sulla sx, passando alla base di caratteristiche rocce sporgenti.
Salendo, il bosco si dirada leggermente, il percorso GTA abbandona la vecchia traccia in parte franata e sale ripido nell’erba sulla dx del fondo poi, a q.1025 m piega più deciso verso dx, ovest e, più evidente, salendo sotto pini più radi a breve distanza da una caratteristica cavità in un roccione, aggirando poi un costone e tornando in direzione nord in leggera discesa.
Davanti, in alto, le gialle pareti del M.Rubbio, si prosegue con piccoli saliscendi intorno q. 1200m fino alle case di Grange Rubbio, dove si incrocia la strada forestale che viene dalla frazione Rio di San Damiano Macra.
Seguire in salita la carrozzabile fino alla fine, alla bella borgata di Rubbio Subeyran (superiore).
Evidenti sentieri delimitati da lavori secolari nei prati, salgono alle spalle della borgata, poi si sale ripidi tra i faggi lungo il versante est-nord est (traccia di sentiero) sino a sbucare su una spianata; spostandosi di pochi metri verso est, più in basso si nota la Croce Rubbio, raggiungibile con cautela scendendo ad un itaglio roccioso e poi proseguendo per una decina di metri lungo la cresta rocciosa, piuttosto esposta (presente un cavo metallico). Questo tratto in caso di neve o ghiaccio è da effettuarsi con cautela, eventualmente con ramponi e con una longe per assicurarsi al cavo.
La cima del Monte Rubbio, in realtà è invece più ad ovest, e la si raggiunge, una volta ritornati al poggio precedente, percorrendo 200 m lineari fino ad incontrare un cippo (la cima è quasi boscosa quindi poco panoramica).
Per la discesa, si rientra alle Grange Rubbio dal percorso di andata, e da qui si ripercorre per alcune centinaia di metri lo stesso sentiero fino ad incontrare il bivio del sentiero dei ciclamini sulla destra; il nuovo sentiero, sempre evidente, attraversa con alcuni saliscendi i contrafforti rocciosi sotto il Monte Rubbio; dopo aver toccato di nuovo i 1300 m passa esile sopra alcuni salti (brevissimo tratto roccioso attrezzato con catena non indispensabile) e continua poi in discesa con magnifiche viste lungo una dorsale sud, per poi scendere a destra in un vallone boscoso esposto a ovest. Si giunge ad un pianoro erboso con un rudere, quindi si riprende leggermente a salire quando il sentiero diventa una larga mulattiera; poco prima di Camoglieres si incontra a destra la deviazione per la Punta Crocetta Sottana (sentiero dei Caprioli) che per chi avesse ancora voglia si raggiunge in 20-30′, sentiero diretto che richiede circa 200 m di dislivello.
Dal bivio si tocca in breve una cappella poco a monte di Camoglieres, da dove occorre seguire la strada asfaltata in discesa senza grosse possibilità di scorciatoie fino a circa 50 m sopra la strada di fondovalle; qui si può seguire la pista erbosa sulla sinistra al terzo ed ultimo tornante asfaltato che gira a dx, e scendere gradualmente fino a toccare la strada della Val Maira.
Con circa 2 km di asfalto si torna a Lottulo.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
carta I.G.C. Valli Maira Grana Stura 1:50'000
rometto
23.02.2020
5 mesi fa
6 mesi fa
7 mesi fa
3 anni fa
5 anni fa
6 anni fa

Tracce (2)

Condizioni

Link copiato