Replat (Tete N e Tete S) via normale dal vallone de la Selle

Replat (Tete N e Tete S) via normale dal vallone de la Selle

Dettagli
Dislivello (m)
1950
Quota partenza (m)
1635
Quota vetta/quota (m)
3442
Esposizione
Varie
Grado
PD-

Località di partenza Punti d'appoggio
Refuge de la Selle

Avvicinamento
Torino-Colle del Monginevro-Briancon-Col Lautaret-le Clapier-St Christophe en Oisans. Appena oltre l'abitato di St. Christophe prendere una strada a sx che sale per un paio di km con una serie di tornanti.
Note
Lungo itinerario (25km a/r) che si consiglia di spezzare in 2 gg.
Corda 30m, piccozza e ramponi.
Descrizione

Risalire il lungo vallone de la Selle fino al Rifugio omonimo (7km, 3-4h).

Dal rifugio seguire l’evidente traccia che parte dietro il fabbricato verso ovest e quindi taglia verso lungamente est, attraversando numerosi canaloni, fino a raggiunge il ghiacciaio de la Selle a q. 3000 m circa.

Costeggiare il bordo inferiore del ghiacciaio (laghetto) e puntare verso sud-est alla base del pendio che sale al col du Replat, posto fra la Tete nord (a sx) e la Tete sud (a dx). Salire lo scivolo ghiacciato (200m, 35-40°) fino al colle.

Per la Tete nord, la più alta, prendere a sx e, restando sul versante occidentale, traversare prima su neve e poi su terreno detritico e franoso (segni di passaggio) fino a imboccare un canalino roccioso (II) che conduce ad un’evidente forcelletta della cresta nord. Seguire ora la cresta verso dx (un passo di III un po’ esposto) fino in cima. In discesa il passo è evitabile con una breve doppia (sosta presente).

Per la tete sud (poco più bassa) ritornati al colle seguire la cresta NE, dapprima nevosa e pianeggiante, quindi di blocchi accatastati e sfasciumi, restando sul filo (passi di II) o costeggiandolo sul lato SE) fino in cima.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGM 1:25.000
Bibliografia:
S. Constant, Voies Normales et Classiques des Ecrins
m-gulliver
26.07.2020
3 settimane fa

Condizioni

Link copiato