Miage (col de) Traversata da La Visaille a Le Contamine

Miage (col de) Traversata da La Visaille a Le Contamine

Dettagli
Dislivello (m)
1630
Quota partenza (m)
1700
Quota vetta/quota (m)
3330
Esposizione
Varie
Grado
AD

Località di partenza Punti d'appoggio
Refuge-Bivouac Durrier- Chalet du Miage-Plan de l'aigle

Note
Viene descritta la traversata del col De Miage anche se abitualmente si raggiunge il colle per poi salire l'Aiguille de Bionassay.
L'itinerario è lungo (vi è l'opportunita di spezzarlo in 2 giornate dormendo al Durrier.
L'ambiente è veramente grandioso e selvaggio ed anche parecchio pericoloso nell'ultima parte sul lato italiano.Occorre partire molto presto la notte se si vuol ridurre il rischio di caduta seracchi e pietre in prossimita del colle.
Prevedere di lasciare una macchina al Piazzale delle funivie di La Palud per tornar a recuperare l'altra.
Descrizione

Da La Visaille dove si parcheggia le macchina si sale fino al Combal. Da qui risalire la morena del Miage fino a posar piede sul ghiacciaio coperto e seguire le poche tracce per il Gonella. Quando le tracce piegano verso il costone dove sorge il rifugio noi si continua a salire dritti puntando l’evidente colle. Nel giro di poco si calzano i ramponi e si risale il ghiacciaio di Bionassay, circumnavigando grandi crepacci, fino ad arrivare sotto la barra rocciosa che divide l’alto ghiacciaio del Miage. Si attacca la parete alta una 50 di metri nel punto che sembra un po migliore (quest’anno bisognava calarsi dentro la terminale e poi risalire); roccia ottima e qualche passo di 3+.
Usciti dalla fascia di rocce cercare di mettersi il più possibile al riparo dalla traiettoria dei seracchi e dei couloir di pietre delle coste sommitali. Risalire il ripido ghiacciaio fino a dove i seracchi vanno a chiudere la via. Da qui si può scegliere se traversare e risalire lungo le rocce di destra o entrare tra i canali dei seracchi (50°)Una volta passata questa fascia si raggiunge un ultimo pendio che porta al colle dove è posto il Rifugio.6-7H partire non oltre le 4
La discesa parte subito su un costone di rocce rotte e instabili, molto ripido e con zero punti di assicurazione. Si perde rapidamente quota fin a recuperare velocemente una traccia che ci porta a dover attraversare in piano il glacier du Miage puntando un evidente dollo rosso sulla parete opposta dove delle corde fisse ci permettono di superare il costone. Ora un buon sentiero che attraversa grandi nevai ed è facilitato da numerose corde fisse ci porta fino al Plan de l’Aigle. Seguendo un sentiero molto ripido d’apprima su morena poi su boschetti radi si raggiunge Lo Chalet du Miage e da qui con una poderale si discende fino al fondovalle a metà strada tra Le Contamine e St.Gervais les bain. Con il bus o autostop si raggiunge St. Gervais e da qui o col bus o con treno Chamonix dalla quale si prende la navetta che riporta a Courmayeur.
Per la discesa calcolare almeno 5 ore quidi o si decide di effettuare la traversata con comodo in 2 giorni o essere ben allrnati

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
spartacozzo
01/08/2010
10 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 2044m 6.6Km

Pré-Saint-Didier – Plan Praz

Panoramica 4810m 6.7Km

Mont Blanc (Monte Bianco)

Panoramica 3534m 7.2Km

Aiguille de Toule

Stazione Meteo 1200m 7.2Km

Courmayeur – Dolonne

Stazione Meteo 2162m 7.6Km

Courmayeur – Lex Blanche

Webcam 1420m 9.3Km

La Thuile

Webcam
Link copiato