Madre di Dio (Bassa della) dal Gias delle Mosche, anello Rifugio Bozano – Rifugio Remondino

Madre di Dio (Bassa della) dal Gias delle Mosche, anello Rifugio Bozano – Rifugio Remondino

Dettagli
Dislivello (m)
1300
Quota partenza (m)
1591
Quota vetta/quota (m)
2480
Esposizione
Sud-Ovest
Grado
EE

Località di partenza Punti d'appoggio
Rif.Bozano e Rif. Remondino

Avvicinamento
Da Borgo San Dalmazzo si prosegue per la Valle Gesso, superando poi Valdieri e S.Anna, sino alle Terme di Valdieri; poco prima si devia a sinistra in salita nel bosco per il vallone della Valletta, su asfalto a tratti malandato fino al Gias delle Mosche,dove si posteggia negli spiazzi a bordo strada.
Note
Attenzione al tratto finale al rifugio Remondino per corde fisse
Descrizione

Lasciare la macchina a Gias delle Mosche quota 1591. Prendere il sentiero n. 10 per rifugio Bozano 2430 m. il sentiero inizia subito in salita per il bosco, con tornanti fino ad arrivare ad una radura (40′). Proseguire seguendo il sentiero che si articola tra la pietraia a zig e zag, pendenza ridotta fino all’ultimo tratto con un aumento della pendenza tra i detriti e grossii massi fino al rifugio. Il rifugio lo si nota solo nella parte finale perchè è situato in una conca ai piedi del Corno Stella.
Sotto il muraglione del rifugio è presente un cartello con la traversata al Remondino di 3h30′. Seguire i segni gialli (molto frequenti ) tra i detriti della morena. Fare attenzione ai residui di neve surante il percorso con neve dura (possibilità di aggirarli) e tenere sempre occhio ai segni gialli. Durante il percorso sulla sinista si incrocia il cartello per la palesta di roccia. Proseguire dritti tra detriti e sentiero costeggiando ai piedi del gruppo della Madre di Dio fino ad arrivare ad una conca con vista del sentiero. Durante il percorso di incrociano cartelli. Possibilità di scendere a valle senza dover tornare al Bozano.
Si arriva al Colle della Madre di Dio (quota ugual al Bozano). Si proseguire per i segni Rossi costeggiando la montagna fino ad una altro passo con una pendenza da canalino. Si continua per altri tre valichi. Fare attenzione all’erba scivolosa. Nell’ultimo valico per scendere ci sono le corde fisse (doppia corda) e un traverso sempre con corda fissa ( prezzo non necessita di legarsi. Il sentiero termina su grossi massi fino ad arrivare sotto il rifugio remondino. Tempo 4 h.
Discesa per il sentiero del Remondino fino al Pian della Casa del Re e tratto finale per il Gias delle Mosche lungo la strada.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali 1:25000 n.15 Valle Gesso
gulliver
29.06.2020
1 mese fa
1 anno fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
8 anni fa
10 anni fa

Condizioni

Link copiato