Garin (Punta) da Gimillan, traversata per le Punte Lussert, Laures e Rossa

Garin (Punta) da Gimillan, traversata per le Punte Lussert, Laures e Rossa

Dettagli
Dislivello (m)
1950
Quota partenza (m)
1787
Quota vetta/quota (m)
3448
Esposizione
Tutte
Grado
PD

Località di partenza Punti d'appoggio
nessuno

Avvicinamento
Da Aosta risalendo la Valdigne al bivio a sx prendere per la Val di Cogne fino a Cogne. Oltre il paese alla rotonda, seguire i cartelli per Gimillian parcheggiando in una area adibita a parcheggio libero per pochi posti auto.
Note
Un lungo viaggio per creste e cime con difficolta abbordabili ad esclusione del tratto di cresta che collega la Punta di Laures alla Punta Rossa dove sono concentrate le massime difficolta' nell'ordine del II° superiore che in presenza di neve necessitano dell'uso della corda.
Descrizione

Da Gimillian risalire all’interno del vallone del Grauson, seguendo le indicazioni (paline gialle) per i laghi di Lussert fino al Colle di Laures (3036m). Prendere a salire a sx la cresta di facili gradoni, badando a restare alla sx del filo salendo, dove la cresta offre minori difficolta’ in direzione della Punta di Laures (3367m) cosi raggiunta, e dalla quale si schiude di fronte un bel colpo d’occhio sulle vicine regine del comprensorio Garin, Punta Rossa (proprio di fronte) e Emilius.
Inizia ora il tratto piu’ ardito dell’intera traversata ovvero lo scavalcamento della cresta nord.ovest della Laures, che porta alla forcella da dove si attacca la Rossa sempre per cresta.
A meta’ cresta dopo un traverso delicato (specie se in presenza di neve sul lato nord), pervenire ad una stretta insellatura che fa canalino facile da scendere sul lato sud, e tramite il quale per pendii detritici si aggira facilmente il secondo e piu’ ardito tratto di cresta all’apparenza impraticabile, fino a pervenire alla forcella alla base della cresta sud est della Punta Rossa che si risale senza particolari difficolta’ per saltini rocciosi, facili cengie fino in vetta alla cima nord.est (3400m).
Breve e facile il tratto che la unisce alla vicina Punta centrale di qualche metro piu’ bassa (3395m), cosi come facilmente si arriva alla Cima sud.ovest della stessa montagna, che e’ anche la piu’ alta (3401m), rimanendo fedelmente sul filo.
Ora si pieghera’ a sud sud est , e in discesa altro lungo tratto facile fino ad abbordare il Col Valaisan (3196m).
Da questo punto in poi il cammino riprende in salita badando a non discostarsi di molto, salendo alla sx del filo di cresta affilato in certi punti.
Si perverra’ al grosso ometto del M.Valaisan da dove la meta si scorge ormai vicina, e che si raggiunge con un ultima impennata badando di rimanere al centro del triangolo finale, fino in punta con bell’ometto e picca piantata nel terreno, con tanto di targa indicante il punto che cosi si e’ raggiunto (dalle 8 alle 9 ore da Gimillian).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGN 1:50:000 Il Parco Nazionale delm Gran Paradiso n.3
enzo51
29.09.2016
4 anni fa

Condizioni

Link copiato