Cornour (Punta) da Villanova per il Colle Giulian

Cornour (Punta) da Villanova per il Colle Giulian

Dettagli
Dislivello (m)
1500
Quota partenza (m)
1350
Quota vetta/quota (m)
2869
Esposizione
Sud-Ovest
Grado
EE

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Lungo itinerario prima su pista forestale e poi in vallone aspro e selvaggio privo di sentiero; sconsigliata la parte finale in presenza di nebbia. Dalla Punta il panorama è davvero ampio.
Descrizione

Arrivati alla borgata Villanova si prosegue per circa 1 Km a monta dell’abitato, su strada sterrata, fino al bivio a dx dove inizia la pista forestale per l’Alpe Bancet e Giulian. Lasciata l’auto si risale nel vallone del Garavaudan la pista forestale che tocca le baite di Zarute e Randulire. Sopra queste ultime la strada compie una serie di erti tornanti fino ad un bivio in un tornante. Si prosegue a dx ed in breve si entra nel vallone del Cruello e compare la Punta Cornour. Si prosegue fino all’Alpe Giulian dove si imbocca il sentiero per l’omonimo Colle. Giunti in breve ad un ripiano a quota 2200 circa si abbandona il sentiero principale per piegare a dx lungo la traccia di sentiero che costeggia la condotta idroelettrica della piccola centralina dell’Alpeggio. Scavalcata la cresta Sud del Monte Peigro le tracce di sentiero si perdono e si risalgono i magri pascoli del Founs Chiapous in direzione del colle Rousset. Poco prima del colle si piega a dx per risalire le chine detritiche che conducono al Colletto Fiounira, che si affaccia sul Vallone del Subiasco. Si percorre ora l’ultimo tratto della cresta sud, tra ripidi pascoli e brevi salti di roccia, che in breve conduce alla vetta.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC n° 6 - Monviso
marcosax
24.08.2008
12 anni fa

Condizioni

Link copiato