Corna Rossa del Grostè Via Quinto Lina

Corna Rossa del Grostè Via Quinto Lina

Dettagli
Altitudine (m)
2100
Dislivello avvicinamento (m)
600
Sviluppo arrampicata (m)
220
Esposizione
Ovest
Grado massimo
6a+
Difficoltà obbligatoria
6a

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Vallesinella; Rifugio G. Graffer al Grostè

Note
Breve salita di carattere sportivo sul versante ovest del primo torrione della Corna Rossa, elevazione che delimita a meridione l'altipiano del Grostè. Svolgendosi su una grande colata nera di roccia molto lavorata, è praticabile solo in periodi secchi, di preferenza a fine estate/autunno, tenendo però presente che vede il sole a partire da mezzogiorno circa. 2 tiri un po' erbosi all'inizio, seguiti da 5 bei tiri esposti, atletici, su roccia molto bella, abbondantemente (anche troppo) protetti a fix. Bel panorama sul versante nord di Cima Brenta e delle Cime di Campiglio, come anche sul gruppo dell'Adamello. Sulle pareti della Corna Rossa trovano posto numerosi altri itinerari, sia di stampo classico (Andreolli-Casiraghi e Detassis-Vidi al primo torrione, Detassis allo spigolo SE del Torrione SAT), sia moderni. Relazioni di alcune vie sul sito del Rifugio Graffer.
Avvicinamento
Da Madonna di Campiglio si raggiunge Vallesinella per strada carrozzabile (attenzione: strada chiusa al traffico privato tutte le domeniche dal 15 Giugno al 21 Settembre e tutti i giorni nel periodo 28 Giugno-31 Agosto, nella fascia di orario 9.45-18.15; nello stesso periodo parcheggio a pagamento, costo 5 Euro).
A sinistra del parcheggio si segue il sentiero 381/382 per la Malga Vallesinella di Sopra ed il Rifugio Graffer.
Appena usciti dal bosco rado di larici, in corrispondenza di una grande svolta a sinistra, si abbandona il sentiero e si sale per una buona traccia sotto la parete.
Descrizione

Attacco poco a sinistra della verticale degli enormi soffitti gialli (grande segno rosso e fix a 4-5 metri da terra).

L1: risalto facile seguito da diedro nero con piccoli tettini (40 m, 5c)
L2: a sinistra sulla costola arrotondata del canale, poi rientro a destra in sosta (40 m, 5c)
L3: dritti e un poco a destra per un bel muro di roccia nera (30 m, 6a)
L4: a destra del tettino sopra la sosta per un muro di roccia grigia e nera (30 m, 5c+)
L5: verticalmente su bellissimo muro grigio e giallo, tiro di continuità (30 m, 6a)
L6: a sinistra sulla colata per la costola di una fessura, poi a sinistra in sosta (30 m, 5c)
L7: breve muro tecnico (6a+), poi più facilmente si esce dalla parete (40 m, 6a+ poi IV)

Discesa: dall’uscita si attraversano i pendii di roccette e mughi in direzione NE verso il Rifugio Graffer, da cui per comodo sentiero si rientra a Vallesinella (1 ora circa)

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
quelo64
25/10/2008
12 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Link copiato