Castelletto basso di mezzo – Primi Passi da Primo

Castelletto basso di mezzo – Primi Passi da Primo

Dettagli
Altitudine (m)
2570
Dislivello avvicinamento (m)
650
Sviluppo arrampicata (m)
200
Esposizione
Sud
Grado massimo
4
Difficoltà obbligatoria
4

Località di partenza Punti d'appoggio
rifugio Casinei e rifugio Tuckett

Note
via molto bella, adatta alle giornate con meteo incerto (grazie alla discesa in doppia lungo l'itinerario di salita che permette una rapida ritirata). Aperta nel 2008 da Piergiorgio Vidi presenta una chiodatura a fix.
Avvicinamento
da Vallesinella si giunge fino al rifugio Tuckett. Poi per tracce si costeggia la base del Castelletto Inferiore fino a giungere alla base del Castelletto Basso di Mezzo (avvicinamento come per la più ripetuta via Sybilla. All'attacco è situato uno spit con cordone nero.
Descrizione

L1: si sale in verticale sopra al cordone per 20 metri fino ad una sosta su cordone collegato a un fix  e una clessidra. III (1 ch,1 fix e 2 clessidre)

L2: dalla sosta ci si alza per un paio di metri (fix) per poi spostarsi a destra (clessidra con cordone), al termine del traverso si trova un chiodo. Dal chiodo si sale in verticale fino ad una cengia detritica alla fine della quale si sosta.  30m,IV+ (2fix, 3 ch. e 1 clessidra)

L3: si traversa a destra per circa 7 metri fino ad incontrare uno spit. Si risale la placca appoggiata con un passo ingaggiante e seguendo gli spit si giunge a una sosta con anello di calata. 30m, IV+ (3 fix e 1 ch.)

L4: si segue la linea degli spit andando leggermente verso sinistra fino ad una sosta con anello di calata 30m, III+ (3 fix e 1 ch.)

L5: si prosegue verticalmente sopra alla sosta (dalla sosta di L4 si vedono già un paio di spit del tiro L5). Inizialmente le difficoltà sono minime fino ad un tetto molto evidente. Tale tetto sembra opporre dal basso notevoli difficoltà ma in realtà si supera deviando leggermente a destra dove sono presenti un paio di spuntoni con cui assicurarsi. Successivamente si prosegue leggermente verso sinistra fino ad una sosta con anello. 30m IV (3fix e 1 ch.)

L6: si segue una fessura molto pronunciata con divertente arrampicata, a tratti in opposizione fino ad una sosta con anello abbastanza scomoda. 30m IV (4fix)

L7: ci si alza in verticale sopra alla sosta fino ad un fix, poi con un passo abbastanza delicato si devia a destra per raggiungere un secondo spit. Infine lievemente verso sinistra fino alla vetta. Sosta con anello. 25m IV+ (4 fix).

La discesa si effettua in doppia lungo la via. Bisogna prestare attenzione a non smuovere i detriti presenti e agli incastri della corda. noi pur avendo due mezze da 60m abbiamo preferito usarne solamente una facendo calate da 30 metri.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
Dolomiti di Brenta vol.3 Francesco Cappellari e presentazione "Nuove vie in Brenta" di Piergiorgio Vidi
filippoaliprandi1
17/07/2021
2 mesi fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Link copiato