Charnassere Ovest (Cima) e Cima Cossato da Casterino, anello per i Valloni Valmasque e Agnel

Charnassere Ovest (Cima) e Cima Cossato da Casterino, anello per i Valloni Valmasque e Agnel

Dettagli
Dislivello (m)
1435
Quota partenza (m)
1719
Quota vetta/quota (m)
2887
Esposizione
Varie
Grado
F

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Valmasque e Alberghi a Casterino

Note
Bellissimo percorso ad anello e due favolose cime molto panoramiche per le quali si attraversano ambienti selvaggi e suggestivi con il fascino dei favolosi laghi. La parte alta e' segnata solo da ometti e rari vecchi segni rossi,mentre per le due cime si sfruttano cenge erbose e rocce. Gita consigliatissima nel periodo settembre e ottobre sia per i colori che il meteo piu' favorevole di queste zone.
Avvicinamento
Da Saint Dalmas de Tende in 12 km si raggiunge Casterino e da li per stretta stradina in breve al bivio (m.1719).
Descrizione

Dal bivio (m.1719) si segue la carrareccia per la Valmasque e dopo aver lasciato il bivio per il Lago dell’Agnel (ritorno), si prosegue e diventato sentiero si ci porta fino al Rifugio Valmasque (m.2233). Attraversato lo sfioratore del Lac Vert,si inizia a salire il ripido vallone (ometti,segni rossi)tra cengette e dossi rocciosi(EE/F)per portarsi al bel Lac Gele'(m.2588) e scesi a contornarlo a dx(salendo) per pietraia,si sale a dx per tracce,rocce e erba fino all’evidente Collet de la Charnassere(m.2727).Da qui a dx per le cenge(lato Valmasque)si sale sotto la cresta e dopo un breve passagino in discesa(II),si raggiunge la cresta e per rocce rotte alla Cima ovest di Charnassere(m.2827).Tornati al colletto,si sale a sx e anche li per cengette e rocce sotto la cresta(Valmasque) fino a raggiungerla e per l’impennata finale alla piccola e panoramica Cima Cossato(m.2887).Ritornati al colletto, e’ consigliato l’anello e per tracce(ometti)si scendono le pietraie fino ad arrivare al Pas de l’Agnel(m.2564) e da li per sentiero man mano piu’ evidente e segnato(segni gialli),si costeggia il bel Lago dell’Agnel con qualche sali e scendi fino allo sfioratore per continuare sulla bella mulattiera fino a raggiungere il bivio lasciato all’andata e per la stessa alla partenza.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Vallee de la Roya 3841ot IGN 1:25000
Bibliografia:
In Cima nelle Alpi Marittime vol. 1
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
6 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Link copiato