Caprera (Colletto) Canale NO, Via Bano-Riva

Caprera (Colletto) Canale NO, Via Bano-Riva

Dettagli
Dislivello (m)
1775
Quota partenza (m)
1585
Quota vetta/quota (m)
3360
Esposizione
Nord-Ovest
Grado
AD+

Località di partenza Punti d'appoggio
Rif. Vallanta

Note
Gita fattibile in due giorni oppure se ben allenati anche in giornata. Ambiente selvaggio ed isolato.
Descrizione

Da Castello seguire la mulattiera fino al Rif. Vallanta. Di qui raggiungere il piccolo ghiacciaio di Caprera in uno dei seguenti modi: attraversare il piccolo coronamento della diga e con un lungo mezzacosta verso SSE ci si porta fin sotto il pronunciato sperone occidentale del Viso di Vallanta, individuando il passaggio che permette di aggirarlo, una stretta e ripida fascia erbosa fra le placconate rocciose (Barra del lupo – ometti); oppure scendendo sul sentiero di salita fino al piano a quota 2200 m circa e risalire i ripidi prati e tratti di sfasciumi in direzione delle morene del ghiacciaio.
Appena si entra nell’anfiteatro del ghicciaio di Caprera e’ subito visibile sulla destra il conoide che scende dal canale Bano-Riva. Si trova circa 100 metri oltre lo spigolo Bessone, più o meno al centro della parete nord della punta Caprera.
Risalire il primo salto del canale: circa 100 metri a 45° fino a quota 2900 m. Vincere sulla destra una strettoia (neve o roccia) e portarsi dentro al canale vero e proprio. Risalirlo interamente prima con pendenze più modeste (45°), poi oltre la metà del suo sviluppo con pendenze più marcate (50°/55°).
Il canale “muore” a 3300 metri contro la cresta NO della Caprera. Una cinquantina di metri prima, traversare verso sx (Est) e raggiungere una piccola spalla: a monte di questa reperire una sosta (cordoni e maillon) e scendere di 10 metri fino a raggiungere una cengia che porta verso sx in un canale parallelo che scende dal colletto. Risalire questo canale (100 m 45°) uscendo al colletto Caprera o poco a sx, all’inizio della cresta est del Picco Bastia.
Discesa: scendere verso SSO costeggiando la parete SE della Caprera per ripidi sfasciumi instabili o nevai (35°), quindi traversare verso dx (Ovest) costeggiando il versante meridionale delle Rocce di Viso fino a scendere direttamente al laghetto nei pressi del Bivacco Berardo. Qui si trova il ripido sentiero che scende nel Vallone di Vallanta.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC N. 106 1:25.000
Bibliografia:
GMI Monte Viso Alpi Cozie Meridionali
marcotezza
06.06.2020
4 mesi fa
2 anni fa
3 anni fa
5 anni fa
13 anni fa

Condizioni

Link copiato