Breite Krone, Dreilander Sp., Piz Buin, Rauher Kr. da Ischgl, Tour Silvretta (5-7 gg)

Breite Krone, Dreilander Sp., Piz Buin, Rauher Kr. da Ischgl, Tour Silvretta (5-7 gg)

Dettagli
Quota partenza (m)
2866
Quota vetta/quota (m)
3312
Esposizione
Nord
Difficoltà sciistica
BSA
Tipologia
Ghiacciaio

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugi Heidelberger, Jamtal, Wiesbadener

Avvicinamento
Accesso stradale:
a) Milano-Como-Lugano-Bellinzona-P.sso S.Bernardino-Chur-Schaan-Feldkirch-Bludenz-tunnel Arlberg-Plans-Ischgl;
b) Brennero-Innsbruck-Landek-Ischgl.
Note
Percorso superclassico su ampi spazi glaciali, lungo itinerari molto suggestivi, frequentati e facilmente percorribili, con sosta in rifugi molto confortevoli.
Numerosissime possibilità di gite a/r dai rifugi e di itinerari in traversata. La maggior parte delle cime presenta una parte finale alpinistica mai troppo difficile.
Descrizione

Dalla stazione sciistica di Ischgl salire in funivia al Pauliner Kopf m. 2.866, traversata in discesa sul crinale Zollm.H. m. 2.615 – Zeblas m. 2.539 e da questo sul pendio sud-ovest fino a quota 2.550, risalita con le pelli al Piz da Val Gronda m. 2.812 e discesa al Rifugio Heidelberger m. 2.264.
Si puo’ raggiungere il Piz Val Gronda direttamente con gli impianti mediante una nuovissima grande funivia.
2° giorno: Salita alla Breite Krone m. 3.079, discesa passando al colle Kronen Joch m. 2.980 e lungo la valletta del Futscholbach al rifugio Jamtal m. 2.165.
3° giorno: salita sul ghiacciaio Jamtalferner sinistra orografica, passaggio al colle Ochsencharte m. 2.977 e salita al Dreilander Spitz m. 3.197; ultimi 70 metri senza sci ma con ramponi e piccozza. Alternativa più lunga: dal rifugio salire il ghiacciaio Jamtalferner sulla destra orografica, prima del colle Urezzaz Joch m. 2.906 svoltare a destra, salire un’ampio dosso e raggiungere la sella Jamjoch m. 3.078 tra i due Jam Spitsz (Hintere e Verder), raggiungere una o entrambe le cime, attraversare il breve versante sud ovest (ripido, esposto) del Verder Jam Spitz e raggiungere una forcella, scenderla a nord (primi 20 metri a volte con i ramponi) attraversare il ghiacciaio sottocresta (crepacci) fino al colle Ochschensharte e salire al Dreilander Spitz.
Discesa sul lato destro del ghiacciaio Vermuntgletscher, quindi in leggero traverso fino al rifugio Wiesbadener m. 2.443.
4° giorno: classica salita al Piz Buin m. 3.312 effettuando un semicerchio nella conca glaciale passando nei pressi del risalto roccioso Grune Kuppe m. 2.579, attraversare in piano a destra la lingua del ghiacciaio Ochsentaler Gletscher e superare il risalto a lato della seraccata, portarsi quasi al centro dell’ampio pianoro glaciale e puntare alla sella Buinluke m. 3.054, lasciare gli sci e con piccozza e ramponi salire al Piz Buin. In discesa seguire l’itinerario di salita fino al pendio a lato ed alla base della seraccata, quindi anzichè effettuare l’ampio traverso in semicerchio, scendere direttamente l’avvallamento fino a quota 2.300 e risalire con le pelli al rifugio.
5° giorno dal rifugio Wiesbadener salire subito a nord est un pendio ripido, spostandosi gradualmente a sinistra effettuare un ampio aggiramento in traverso di alcune dorsali fino a giungere alla sommità della costiera Bieltaj a quota 2.800, risalire il facile ghiacciaio Rauhkopfgletscher raggiungere la sella Rauhkopfscharte m. 3002, lasciare gli sci e con piccozza e ramponi salire la breve cresta sud fino alla vetta del Rauher Krone m. 3.101.
Scendere la lunga e bellissima valle Bieltal e giungere a valle del lago artificiale Silvrettastausee, nei pressi del rifugio Engandiner m. 1.897, proseguire la discesa lungo la Kleinvermunt lungo la pista battuta ai lati della strada; il solo attraversamento di una zona internedia con laghetti per km. 1 tutta in piano necessita di passo spinta e pattinato, successivamente continua la discesa fino alla stazione sciistica di Wirl.
Con bus (corse frequenti) o autostop si giunge alla partenza di Ishgl.

Volendo aggiungere una giornata in più, il 3° giorno dal rifugio Jamtal, salire alle Jam Spitsche e dal colle Jamjoch scendere (primi metri un pò ripidi) a sud ovest sul ghiacciaietto Vadret Tuoi e seguendo il centro dell’ampia valletta raggiungere il rifugio Tuoi m. 2.250.
Il giorno seguente, salire in direzione nord allla forcella Vermountpass m. 2.797, quindi o scendere direttamente al rifugio Wiesbadener oppure deviando a destra adggirare la base della cresta ovest del Dreilander Sp. raggiungere il colle Ochsenscharte e quindi la vetta del Dreilander e quindi scendere alla Wiesbadener Hutte.

Note: a Ischgl ampio parcheggio coperto a pagamento, costo 14€ ogni 24h ma esiste un’opzione forfettaria da 50€ in caso di smarrimento del biglietto!

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Alpenvereinskarte Silvrettagruppe (Skitouren), 1:25000
mountain
23.02.2019
2 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
14 anni fa

Tracce (2)

Condizioni

Link copiato