Beraudes (Pointe des) Le Terminus

Beraudes (Pointe des) Le Terminus

Dettagli
Altitudine (m)
2600
Dislivello avvicinamento (m)
600
Sviluppo arrampicata (m)
200
Esposizione
Nord-Est
Grado massimo
6b
Difficoltà obbligatoria
6a
Difficoltà artificiale (se pertinente)
a0

Località di partenza Punti d'appoggio
Refuge de Laval

Avvicinamento
evidente dagli Chalets de laval. Dal parcheggio al termine della strada dell'alta valle della Clarèe (Attenzione: in estate chiusa al traffico privato dalle 9.00 alle 19.00) si segue il sentiero per il Lac de Beraudes per circa 40-45 minuti.
Prima di raggiungere il lago, all'altezza della torre, lo si lascia e si sale a sinistra il ghiaione ripido ed instabile, portandosi in un canale che separa un avancorpo franoso dal corpo principale della torre. Qui è l'attacco (ore 1 da Laval, fix dorati).
Note
Una via di Philippe Pellet, non nello stile abituale di Philippe Pellet, vale a dire non troppo difficile e ben protetta.
Non eccezionale nei primi tre tiri, a tratti friabili, la via si riscatta ampiamente nella parte alta, dove si sale per muri verticali o leggermente strapiombanti, in forte esposizione e su roccia eccezionalmente lavorata ed abrasiva.
Splendido il panorama dalla cima, con il profilo della torre che si staglia contro le acque cristalline del Lac de Beraudes.
Descrizione

L1: dritti e un poco a destra sulla parete nerastra, con roccia a scaglie non solidissima (25 m, 5c/6a, 9 fix)
L2 : a sinistra a prendere un diedro, lo si segue per pochi metri e poi si torna a destra in placca; roccia migliore (25 m, 6a, 7 fix)
L3 : si traversa a destra per 15m (3 fix) su esile lista, poi per placche di roccia arenacea nera e friabile si raggiunge una cengia superiore dove si sosta a 4-5m sulla sinistra (45 m, 5c, 10 fix)
L4 : Si vince direttamente lo strapiombino sulla sosta e si prosegue un po’ verso sinistra, sostando presso la base di una fessura-diedro (20 m, 6b un passo, poi 6a, 6 fix)
L5 : per il diedro poi per placche alla sinistra, sostando in una rientranza (20 m, 5c/6a, 5 fix)
L6 : a sinistra si doppia lo spigolo e si sale in piena esposizione un muro leggermente strapiombante con uscita difficile 6a+ primi 2 spit poi 5 spit in A0 (20 m, 7 fix)
L7 : per la bella placca soprastante (roccia incredibile) si raggiunge la cresta in prossimità della cuspide sommitale (20 m, 6a, 5 fix)
L8 : seguendo la cresta si raggiunge facilmente la cuspide.
Discesa: in corda doppia (5-6 calate) lungo l’itinerario di salita. Soste tutte con 2 fix+maillon. E’ consigliabile effettuare calate brevi nella parte alta, al fine di facilitare il recupero della corda (forti attriti sullo spigolo che si aggira in L6)

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
quelo64
10/08/2019
1 anno fa
5 anni fa
7 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Panoramica 2713m 4Km

Crête du Chardonnet

Link copiato