Alais (Losa d’) – Yaya

Alais (Losa d’) – Yaya

Dettagli
Altitudine (m)
2000
Dislivello avvicinamento (m)
200
Sviluppo arrampicata (m)
250
Esposizione
Sud
Grado massimo
6a
Difficoltà obbligatoria
5a

Località di partenza Punti d'appoggio
Usseglio

Note
Linea verticale, difficoltà omogenee, la via più facile e meglio attrezzata della parete.
La via, la si può affrontare con una corda singola da 70 metri.
Difficoltà massima 6a, obbligatoria 5b.
Si sconsiglia di arrampicare alla Losa nelle giornata più calde. Le stagioni ideali sono l’autunno e la primavera.
Avvicinamento
Avvicinamento a piedi: la traccia, alquanto marcata, attraversa in piano la distesa prativa fino a raggiungere il pilone della teleferica. Ignorare la freccia di vernice sul basamento del pilone e proseguire in piano lungo il sentiero. Arrivati in corrispondenza del canalone, volgere a sinistra, ovvero a monte, dove si scende per esile traccia nel canalone fino al suo termine (si prenda in considerazione la pianta più grossa come riferimento). Dal fondo del canalone si attraversa il bosco prestando attenzione a non perdere la traccia alquanto disturbata dalla vegetazione (alcuni segni di vernice). Con alcuni brevi sali-scendi si esce dalla vegetazione in corrispondenza della cascata. Si può facilmente scendere sul greto del torrente passando a sinistra per una cengia provvidenziale sulle rocce alquanto esposta (a breve verrà sistemata una corda fissa). Per facilitare il passaggio scendere facendo opposizione sulla parete opposta con mani e piedi (più facile di quello che può sembrare). Attraversare il torrente e risalire la placca levigata dalla parte opposta. Al suo termine puntare a destra verso un pino. Da questo punto proseguire lungo la dorsale erbosa fino a incontrare i primi massi della pietraia. Numerosi ometti permettono di salire agevolmente tra i massi incastrati (tenersi sempre verso sinistra). La pietraia termina praticamente alla base della parete in corrispondenza di un masso tavolare dove si possono lasciare gli zaini. [40 min]
Descrizione

Via essenzialmente di placca

  • L1 – 5+
  • L2 – 5+
  • L3 – 5+
  • L4 – 6a
  • L5 – 5
  • L6 – 5+

Discesa: in doppia sulla via

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Aperta da Bosticco Andrea e Molino Fabio il 10/05/1998 dal basso e rivista nel 2020 con sostituzione degli spit in M10 inox
Bibliografia:
''Tra il classico ed il moderno'' Blatto,Bosticco, Rosa
bagee , andrea-bosticco
11/09/2021
1 mese fa
2 mesi fa
3 mesi fa
15 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 2360m 3.7Km

Lago Dietro la Torre

Stazione Meteo
Webcam 1610m 4.9Km

Usseglio – Pian Benot

Webcam
Stazione Meteo 1800m 6Km

Malciaussia

Stazione Meteo
Webcam 1400m 7.6Km

Balme

Webcam
Webcam 2650m 8.5Km

Rifugio Gastaldi

Webcam
Webcam m 9.6Km

Uja di Bessanese

Link copiato