Gulliver outdoor - arrampicata, escursionismo, scialpinismo, sci alpinismo, alpinismo, canyoning, trekking, MTB, Cicloturismo

gmzolenart


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
tipo bici :: full-suspended
Concordo con la relazione di Teddy e in parte con quella di bubetta, i nevai ci hanno un poco complicato il percorso che rimane un onesto mc+, tra asfalto e mulattiera larga e spianata. La discesa nel vallone di puriac a parte il traverso in parte esposto e la ridiscesa al torrente era fattibile in sella. La fatica è arrivare fino a Bersezio, lo fanno per fortuna in pochi lasciando apprezzare le sontuose montagne, tra cui m.matto, oserot, oronaye, enchastraye nonchè distese di narcisi, camosci e marmotte. Ringraziamento a bubetta che ha scelto il percorso.



[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
Lasciata auto a quota 2080 m in vicinanza di un sentiero che con 200 m disliv di portage ci porta alla prima neve che oggi complessivamente era bagnata. Giornata pessima, pioggerellina persistente, ma la voglia di guadagnare il primo 3 mila della stagione ha avuto la meglio. Discesa dalla via di salita, solo noi sul percorso. Con Maurizio, Igi, Dario e Marco in vetta.

partenza, cielo grigio

pianoro quota 2300 con la prima neve

in salita alla ricerca del canale a sinistra per arrivare sotto la vetta

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Primaverile/Trasformata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
quota neve m :: 2300
attrezzatura :: scialpinistica
prima gita primaverile in Val d'Aosta con evergreen e Maurizio. Il punto di partenza è l'alpe Baou, due tornanti prima del Colle. La salita risulta quindi di poco più di 500 metri dislivello, abbiamo pensato di aggiungere Téte de Fénetre, per complessivi 800 metri. Prima salita senza coltelli, seconda coi coltelli. Splendida vista su Velan e G.Combin, poi da Téte de Fénetre su Sperone Walker e Grandes Jorasses. Neve in superficie primaverile, sotto ghiacciata.

discesa da Fourchon

salita a Téte de Fénetre

Grandes Jorasses e Sperone Walker

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti in 14 da Crissolo per stradina e poi nel bosco con scarsa neve fino a pianori dove il vento dei giorni precedenti aveva ridotto la neve ai minimi termini. L'idea di dover ridiscendere senza neve non allettava e quindi invece che andare verso Rocca Nera ci siamo diretti verso Monte Grané, sopra gli skilift. Foto di rito, discesa su pista e poi tagli su stradina.

salendo verso Grané

vicino a Monte Grané
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa pesante
note su accesso stradale :: ok accesso da S. Pierre fino a Vetan
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi si è mantenuta la giornata con brevi sprazzi di sole e poco vento. Parte bassa con tratti di scarsa neve, poi farina alternata a tratti ghiacciati. Rampant prudenzialmente da metà salita. Discesa dal colletto sotto la croce, prima parte ancora in buona condizione, poi da interpretare, o farina pesante o crosta dura. Se non nevica nei prossimi giorni ci sarà poco da divertirsi. Oggi in 7, con Giulio, Giovanni, Dario, Pino, Maurizio e Livio.

in vetta, a distanza di 4 anni, molto meglio adesso. Dietro Monte Rosso di Vertosan

panorama su conca di Aosta, Grivola, Pointe de la Pierre, Emilius, Tersiva

Maurizio, Dario, Livio, Giovanni in cima
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: accesso a Besse basso
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita su ampi pendii con rampant fin dall'avvio. Cima da raggiungere da lato sinistro con gli sci oppure per gli amanti del rampone dal lato opposto dopo breve traverso. Discesa finalmente divertente, trasformata omogenea che infine diventa firn. Con Teddy, Franco, Giovanni, Alberto, Elisa, Igi, Irene, Cristina, Giulio, Claudio.

salita

Rognosa

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
condizione neve :: scarse
tipologia neve :: fredda
costo biglietto :: 6 eur
Tornati alla pista di fondo di Usseglio, dopo 3 anni. La biglietteria ora è prima del paese e, altra bella novità, attorno al gabbiotto sono affisse le proposte di menù sciatore delle strutture nel paese. Le piste sono tutte aperte, neve fredda e la pista nera nel primo tratto di discesa richiede attenzione. Poca gente, verso Piazzette vento marcato. Con Marzia e Betta.


pista nera

ex biglietteria

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa ventata
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa pesante
note su accesso stradale :: fluido fino a Chiotti
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
15 componenti del Dovio's Group e salita subito con i rampant. Tratto in ombra e poi al sole per fortuna senza il vento previsto che ha iniziato a farsi sentire sotto il colle. Salita finale coi ramponi. Discesa tutta da interpretare con neve pastosa, e sul finire stretti passaggi obbligati sulla via di salita e passarella finale.

salita coi ramponi alla cresta finale


il cielo dà idea di condizioni in rapido mutamento
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa ventata
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: accessibile fino a Pian Mune'
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Tornato dopo più di vent'anni in zona, in 18 del Dovio's group. Bello il taglio tecnico della poderale fino a Meire Croesio. Dorsale lunga e sostenibile senza rampant, crestina finale da interpretare, o sulla dorsale oppure dall'interno scavalcando infine le pietre affioranti. Bella vista su Monviso e Viso Mozzo. Discesa quasi obbligata su vicine piste da sci, il primo è uno ski lift. I tentativi di fuoripista non offrono grandi soddisfazioni, crosta portante, ma gelata.

vista su Monviso e Viso Mozzo
Sciabilità :: *** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Primaverile/Trasformata
note su accesso stradale :: accessibile fino a Rivotti
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi in tanti, al solito il Dovio's group numeroso, eravamo in 16. Iniziale portage sulla stradina con tagli stando attenti a non andare ad ovest verso Barrouard. Giornata primaverile full hd, con vista su Uja di Ciamarella e torrioni granitici di Morion e piccolo Morion. Arrivati tutti al colle vista su valle Orco e su Granpa. Chi è salito al piccolo Morion ha zoommato tra l'altro lago di Ceresole. Scuola istruttori Valle Orco saliti al Morion. Discesa di grande soddisfazione, neve a tratti dura, ma superficie sempre omogenea, rocconi sempre evidenti, evitare solo canalini a est in ombra. Gita consigliabile anche la prossima settimana. Per la storia trattasi di 700esima gita scialpinismo su sito ettoruccio.it di cui una quarantina nelle Valli di Lanzo. Saluti ai componenti del Gsa, e a bubbolotti.

in salita al centro, la più alta Uja di Ciamarella

ultimo tratto, davanti Colle Morion, a sinistra Piccolo Morion

sul Colle

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Puriac (Colle del) da Bersezio, giro (23/06/20)
    Lesache (Aiguille de) o des Sasses da Saint Rhemy (06/06/20)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (03/06/20)
    Granè (Monte) da Crissolo (07/03/20)
    Leissè o Leysser (Punta) da Vetan (29/02/20)
    Querellet (Monte) da Ponte Terribile (15/02/20)
    Usseglio (02/02/20)
    Mulets (Col d'i) quota 2411 m SE da Chiotti (01/02/20)
    Garitta Nuova (Testa di) da Pian Munè (18/01/20)
    Morion (Colle) da Rivotti (11/01/20)
    Bosco (Cima del) da Thures (06/01/20)
    Prato di Fiera (Punta) dalla Fontana della Batteria (21/12/19)
    Sourela (Punta) da Col San Giovanni (14/12/19)
    Vallette (Cima delle) da Frais (07/12/19)
    Bellino (Monte) da Acceglio, giro per il Vallone Maurin (14/09/19)
    Meabè (Monte), anticima da Septumian (01/09/19)
    Lana (Col di) da Palla, Anello (11/08/19)
    Afframont (Lago di) da Cornetti (06/07/19)
    Giordani (Punta) da Indren (27/06/19)
    Poignon (Mont) da Villeneuve, giro per Petit Poignon e Pont d'Ael (08/06/19)
    Civera (Passo della) da Staffal (04/05/19)
    Capri (isola) - Villa Jovis, Arco naturale, Faraglioni (25/04/19)
    Bettolina (Passo Inferiore della) da Staffal per il Colle di Bettaforca (06/04/19)
    Trois Evechés (Pic des), colletto ovest 3050 m per il Vallon de Roche Noire (30/03/19)
    Enchastraye (Monte) da Grange (09/03/19)
    Prato di Fiera (Punta) dalla Fontana della Batteria (09/02/19)
    Feluma (Col) da Mondanges (19/01/19)
    Forclaz du Bré da Bonne (12/01/19)
    Pierre (Pointe de la) da Pila (01/12/18)
    Pierre (Pointe de la) da Pila (01/12/18)
    Palasina (Laghi di) da Brusson, giro con discesa sentiero n.4 (08/09/18)
    Pisciadù (Sella del) dal Passo Gardena per il Rifugio Cavazza (15/08/18)
    Français Pelouxe (Monte) da Balboutet (19/05/18)
    Beraudes (Roche des) da le Pont de l'Alpe (21/04/18)
    Bonze (Rifugio) da les Donnes (03/09/17)
    Piccolo Cir Via Ferrata (08/08/17)
    Boè (Piz) dal Passo Pordoi per la Forcella Pordoi (07/08/17)
    Balmenhorn o Cristo delle Vette da Indren (22/04/17)
    Corleans (Cresta di) forcella 2730 m e quota 2806 m da Mottes (01/04/17)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (08/01/17)