Delfo


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
tipo clima :: al limite del caldo
Da segnalare l'assenza d'acqua nella fontana a metà percorso (la tengono chiusa per non sprecarla: serve una pinza per aprire il rubinetto). La parte di discesa in direzione Valleggia soffre ormai di qualche tratto con sterrato parecchio rotto, ma sono solo pezzi brevi e a piedi non danno troppo fastidio.
Passando dalle Rocche Bianche e risalendo poi verso Rocca dei Corvi il totale ammonta a 25km e 1140m+.
Questa volta con il mitologico Ninni: il meteo ci bandisce dalla montagna così ripieghiamo su un bel giretto nella calura estiva.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Bella traversata in quota, molto gustosa e non banale.
Condizioni buone dei ghiacciai, pur con qualche crepo che inizia ad aprirsi. Risalita al Roccia Nera su buona traccia ma alquanto ghiacciata, parte in cresta perfetta con solo un filo di ghiaccio (dovuto all'esposizione?) mettendo piede sulle selle alla fine delle varie doppie.
Discesa dal colle tra orientale e centrale per nulla divertente: come si vede anche quando ci si passa sotto le condizioni non sono delle migliori, e tra crepi a tagliare il pendio e neve marcetta non è stata una passeggiata. A posteriori meglio scendere prima dell'orientale, pareva meglio.
Con i soliti, grandi, D&D e Ninni.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Ancora molta neve sul percorso: inizia qualche centinaio di metri sotto l'Andreotti poi - con vari nevaietti intervallati da parti scoperte - accompagna fino alla congiunzione con la cresta est. Presenti ottime peste sia nel ghiacciaio Sella che oltre.

Prima volta sul Monviso, da solo. Un saluto alle varie comitive di baschi, francesi e italiani incrociate nel corso della giornata.

Parete sud

Salendo

Nevai da attraversare sotto la testa d'aquila
Giudizio Complessivo :: * / ***** stelle
Tra domenica scorsa e ieri è scesa una grossa frana nel canale, staccatasi dalla parete del Corno Stella.
Arrivati alla base del canale abbiamo visto scendere qualche scarica di sassi, constatato il bel pezzo di roccia mancante e quello ancora in bilico, e così dopo veloce conciliabolo abbiamo scelto per il dietrofront.
Con Dani, Deb e Ninni.

La frana nel conoide.

Il punto del distacco.
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
L'incredibile opportunità di una finestra di bel tempo variabile: meteo.it dice solenuvole fino alle 14 e poi temporale, ilmeteo pioggia alle 8 e di nuovo alle 11 e infine alle 14.
Con 4 ore di salita da fare, 3 ore di macchina per giungere... e la sveglia alle 2 da non posporre.
Una giornata che poteva essere un casino che neppure il governo. E difatti come arriviamo a Susa sorpresa: alle 5 piove.
Ma noi irredimibili, noi ormai discalculici, noi ahinoi disperatamente svegli saliamo avanti, e come un sogno vaporoso e fresco il cielo del moncenisio ci aspetta chiaro, baluginano le nebbie su laghetti e valloni, mentre le macchine di skialper si assiepano. Non piove. Pian piano tutti si parte.
Condizioni eccellenti, due dita di morbidezza su un mare uniforme di neve pressata o gelata, canale ben scalinato e nessun bisogno di ramponi.
Questo Lamet: erano 6 mesi che ne parlavamo ed in effetti era uno spettacolo.
Grazie a Dani e a Deb. Freeride!
sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: strada chiusa a 1460m slm
quota neve m. :: 1900
Ahimè la primavera impone di iniziare con un'oretta e qualcosa di portage, poi inseguendo le lingue di neve si arriva a 2000 circa, da lì in poi manto continuo ed abbondante.
Canale in discrete condizioni: si scende prevalentemente su neve morbida (leggi umida: ed oggi era l'ultimo giorno con zero a 2700m...) talvolta incrociando il rigolone centrale, pronunciato e piuttosto fastidioso.
Considerando anche i pendii successivi una buona sciata, a prezzo di un buon camallaggio.

Con Simone, Marco e Grazia, una bella giornata passata a gironzolare ed a godersi questi posti magnifici.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: osservato fratture nel manto
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: fino al casotto a quota 1200m slm, km 5 sp 255
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Con partenza dal casotto il dislivello complessivo si assesta sui 1500 metri, di cui 400 da fare a piedi tra l'asfalto e gli enormi cumuli di neve che si allungano dalle vallette laterali.
Arrivati a Baraccone (fontana) poche centinaia di metri di sentiero e poi sci ai piedi fino in vetta.
Anche in questa valle, come segnalato da altre parti, neve molto poco scorrevole e che lascia residui sulla soletta; a parte questo buona sciata e bella gita.

Con Dani, Deb e Willo, per un jolly ben giocato.

Cumuli di neve sulla strada

salendo

Parte alta: mezz'oretta di pioggerellina a farci compagnia
sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m. :: 1000
Partiti davvero presto per minimizzare i rischi, trovare neve migliore e... far andare a lavorare i lavoratori.
Scelta azzeccata: alle 8 iniziamo la discesa degli ippopotami ( evitando fedelippogor) e la neve è già (ancora?) molle, ma si lascia sciare. Canale in buone condizioni, piste ancora battute. Allego foto per avere idea delle condizioni e della quantità di neve.
Ottima gita lampo con gli ottimi Alberto, Dani e Deb

Parte alta
Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti all'Estelletta passando nel bosco e scesi lungo i valloncelli che iniziano dal colletto tra Estelletta e Midia.
Scelta azzeccata: per 100-150 metri ci siamo goduti una bella sciata su fondo duro coperto da due dita di farina. A seguire polentone lento e bagnato fino al parcheggio.
Alla ricerca di una gita super sicura con Dani, Deb e Sofia.
sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m. :: 1300
Portage di 15 minuti per ora, ma in prevedibile/inesorabile aumento nei prossimi giorni.
Oltre l'ultima baita manto continuo, tranne brevissimi tratti.
Canale in buone condizioni: oggi l'abbiamo attaccato un po' tardi e abbiamo trovato neve molto molto morbida, ma valeva il viaggio.
Di nuovo qui con Grazia, Liliana e Simone, godendosi il sole sulla testa, la Corsica all'orizzonte e la pizza tra le fauci.

Primo tratto
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Corvi (Rocca dei) Corona dei monti di Vado (13/08/18)
    Roccia Nera, Gemello e Breithorn Orientale da Plateau Rosa (04/08/18)
    Monviso Via Normale da Pian del Re (18/07/18)
    Coolidge (Colletto) Canale di Lourousa (02/06/18)
    Lamet (Pointe du) da Plan des Fontainettes (27/05/18)
    Madre di Dio (Colletto) Canale Nord (23/05/18)
    Gias dei Laghi (Testa) da Baraccone (12/05/18)
    Mondolè (Monte) Canali Fedelippogor + Gli ippopotami (23/04/18)
    Estelletta (Monte) da Ponte Maira (15/04/18)
    Antoroto (Monte) Canale S di Sinistra (28/03/18)
    Binec (Punta del Vallone del) da Tetti Trocello (25/03/18)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (24/03/18)
    Antoroto (Monte) Canale S di Sinistra (09/03/18)
    Rama (Monte) Mistic Rama (03/03/18)
    Grosso (Monte) da Colla di Casotto (10/02/18)
    Perti (Rocca di) Panta Rei (06/07/13)
    Castello (Rocca) Spigolo Maria Grazia (30/06/13)
    Scoglio del Lup (Avancorpo) Il ritorno dei Lup (23/06/13)
    Perti (Rocca di) Il vecchio (14/06/13)
    Perti (Rocca di) Simonetta (07/06/13)
    Faggi/Fò (Rocca di) Via Andrea e Paolo (02/06/13)
    Perti (Rocca di) Vecchie Beline (26/05/13)
    Corvi (Rocca dei) Corona dei monti di Vado (09/03/13)
    Tempesta (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (03/03/13)
    Boscasso (Bric) da Chialvetta (02/03/13)
    Bertrand (Monte) da Upega (23/02/13)
    Baussetti (Monte) dalla Colla di Casotto (16/02/13)
    Ciotto Mieu o Mien (Monte) da Limonetto (10/02/13)
    Rama (Monte) Canale Nord (06/02/13)
    Pian Ballaur (Cima) da Carnino Superiore per il passo delle Mastrelle (03/02/13)
    Perti (Rocca di) Smaram (20/10/12)
    Perti (Rocca di) Aprosdoketon (19/08/12)
    Vittorio Emanuele II (Rifugio) da Pont Valsavaranche (12/08/12)
    Dalmazzi Cesare (Rifugio) da Arnouva (10/08/12)
    Piccolo Monte Bianco o Petit Mont Blanc da La Visaille (08/08/12)
    Aia (Rocca dell') Via Normale o Cresta Sud-Est (01/08/12)
    Meja (Rocca la) Via Normale dal Colle di Valcavera (17/07/12)
    Auto Vallonasso da Viviere (16/07/12)
    Pian Marino vari (15/07/12)
    Lausfer (Testa Auta del) da S. Anna (08/07/12)
    Faggi/Fò (Rocca di) Via Andrea e Paolo (27/06/12)
    Perti (Rocca di) Via col vento (25/05/12)
    Perti (Rocca di) Spigolo nord (25/05/12)
    Rama (Monte) Via Zunino (12/05/12)
    Perti (Rocca di) Oasi (23/03/12)
    Vaccia (Monte) da Pietraporzio (11/03/12)
    Lose (Cima delle) da Argentera (10/03/12)
    Bracco (Monte) Sperone Centrale - I 3 Giorni della Merla (03/03/12)
    Pian Marino vari (24/02/12)
    Tecchie (Falesia delle) (14/02/12)
    Campaula (Costa), o Pian della Reina da Tetti Folchi (12/02/12)
    Prou Ballou (Rocche du) Via Gino Musso (15/01/12)
    Rian Cornei Placconata Settore Sinistro o Cordon Bleu (10/01/12)
    Scagiun da Lelua (15/11/11)
    Rian Cornei Placconata Settore Sinistro o Cordon Bleu (13/11/11)
    Castellaro (Monte) Falesia di Alpicella (09/11/11)
    Nasta (Cima di) Via Normale dal Pian della Casa per il Colle della Forchetta (30/09/11)
    Monviso Cresta Est (28/08/11)
    Argentera (Cima Sud) Via Normale per il Rifugio Remondino (19/08/11)