Longir (Pareti di) quota 2745m couloir NE

La gita

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle

Condizioni molto buone grazie alle basse temperature e allo scarso innevamento.
Si sale senza pestar neve ben oltre il rifugio e poca ne trova pure nel tratto del vallone dell'urina che si percorre per arrivare al canale. La cascata, quando la vediamo, ci sembra fattibile per le ns forze ma non vogliamo essere puniti per presunzione e non avendo informazioni sulle reali difficoltà preferiamo salire dal ramo dx con il quale raggiungiamo il canale a monte della colata (pochi metri senza neve sulla spalla). Abbiamo poi attrezzato una sosta su ghiaccio e ci siamo calati fino alla base della cascata che abbiamo salito in top-rope (corda da 50 sufficiente). La cascata è ancora molto gonfia e sicura, il ghiaccio però è spaccoso. Abbiamo poi proseguito nel canale che quando volge a sx presenta ancora neve farinosa (si affonda al massimo alla caviglia). Dalla vetta siamo scesi, come da descrizione, raggiungendo il colle della croce. I ramponi li abbiamo tolti sulla Fiunira (pelata), c'è ancora neve ghiacciata dalla Coccia per circa 250m di dislivello nel bosco.
Probabile prima ripetizione (a modo nostro).

Gita caricata il 29/03/19

Le foto

il canale tutto a dx che inizia incassato e nascosto
il ramo dx (senza ghiaccio)
il ramo sx o principale con la colata non visibile prima
al fondo della cascata arrivando dall'alto
salita della cascata in top rope
parte del canale vista dall'uscita
dalla vetta la quota 2701 e sulla la cresta verso Fiunira
la quota 2745 vista dalla quota 2701
parte alta del percorso (l'inizio del canale e la biforcazione sono nascoste)
Descrizione completa dell'itinerario