Tranchée (Pas de la) da Saint Dalmas de Tende, giro per Granile, Bergue, Col de Tate

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

tipo bici :: full-suspended

Fatto giro un pò diverso ma inserisco qui siccome la zona si presta a molte varianti tutte vicine tra loro.
Partito dal grande parcheggio sulla curva dove arriva il sentiero del Vallon de Paganin (520 m) sono risalito tutto su asfalto fino al Lago delle Mesches nel vallone di Casterino 1380 m dove parte il bel sentiero a mezzacosta che ritorna indietro e, toccando le graziose grange Cioto prima e Gauron poi arriva al monte Bonsapel 1343 m molto panoramico sulla catena Marguareis-Saccarello-Marta. Tenere presente che questo tratto dopo la balise 236 comporta una discesa e quindi una perdita di dislivello di almeno 100 m. La discesa successiva su Granile prima e Bergue superiore poi è molto conosciuta in zona e rappresenta la parte più tecnica del mio itinerario, soprattutto il tratto Granile-Bergue è molto tecnico con tornantini e tratti rocciosi e un breve tratto su roccia che mi ha dato filo da torcere per superarlo in sella...
Giunto a Bergue sup. per strada prima asfaltata poi sterrata sono risalito a Bergue Inf (che è più in alto!!) e poi nel Vallon de la Céva fino a poco oltre le Grange d'Amatte, come da relazione, in corrispondenza della balise 215 dove si smette di pedalare e, a spinta o in portage, si risale fino al Col de Tate 1450 m. In questo tratto, rispetto la scorsa volta, un mini escavatore ha creato un tracciato trattorabile a tratti molto ripido che continua oltre il colle e pare giunga fino a un ripiano sotto la Cime de la Nauque in località Bas Coulettas dove ho visto un prefabbricato. Dal colle de Tate sono ancora risalito fino in cima alla vicina Cime de Corvo 1525 m molto panoramica e quindi consigliata, bella anche da scendere in bici. La discesa l'ho effettuata sulla diretta su Bergue Inf passando dalle dirute Granges de l'Ubac, alla balise 213 ho preso a sin arrivando direttamente (l'ultimo tratto con qualche difficoltà perchè ho perso il sentiero)sulla asfaltata nei pressi del ponte. Si tratta di una bella discesa tutta nel bosco, oggi con tante foglie, ricca di tornanti mai difficile direi un BC/BC+. Dalla strada subito a sin si risale brevemente in direzione di una grande stalla (Balise 211) fino a intercettare il sentiero che scende dal pas de la Tranchée che permette di arrivare a Bergue sup senza percorrere l'asfalto (anche qui a un certo punto ho perso il sentiero poco marcato ma che ho poi ritrovato poco più in alto, zona con parecchia vegetazione arbustiva). Da Bergue sup. entrando dentro il paese si prende il sentiero che con bel percorso discretamente tecnico e ripida scalinata finale conduce direttamente all'auto. Oggi bel tepore al sole ma parecchio freddo nelle zone in ombra, qui l'effetto favonico del fohen non si è fatto sentire..Qualche chiazza di neve non fastidiosa nel traverso tra les mesches e grange cioto. Dislivello totale circa 1700 m.

Gita caricata il 13/01/19
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: BC+ :: OC :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 696
quota vetta/quota massima (m): 1640
dislivello salita totale (m): 1300
lunghezza (km): 28