Ciarva (Rocca) da Balme e il Colle Battaglia

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

osservazioni :: visto cadere valanghe a pera

neve (parte superiore gita) :: molto bagnata

neve (parte inferiore gita) :: altro

note su accesso stradale :: strada pulita fino al Pian della Mussa

quota neve m :: 2000
Oggi l'idea era di andare a vedere il Mezzalama ed effettuare una gita in quota, ma sino all'ultimo le incerte previsioni meteo di alcuni siti che davano schiarite solo parziali, mi hanno fatto protendere per la rinuncia, cosi all'ultimissimo momento decidiamo per una gita vicino a casa nelle valli di Lanzo, alla cima della Rocca Ciarva - Come preannunciato dal meteo alla partenza da casa il cielo è molto nuvoloso e con nebbia, e non promette nulla di buono e così rimarrà sino all'arrivo a Balme, dove grazie al vento finalmente ampi squarci di azzurro ci fanno ben sperare - Partiamo con le ciaspole sulle spalle e costeggiando il rifugio città di Ciriè ci inoltriamo nel vallone sotto la parete della Ciamarella, dopo cira 30 min. possiamo calzare le ciaspole su una neve umida dalle recenti piogge e risaliamo su ripidi pendii e dossi nel vallone, mentre continue scariche dai pendii della Ciamarella rimbombano come tuoni sollevando nuvole bianche, è la neve della notte che scende a valle - Raggiungiamo il colle Battaglia dove lo sguardo può spaziare su innumerevoli ed alte cime Ciamarella- Bessanese - Adani - Arnas - Ghicet di Sea - Rossa di Sea e molte altre - Dopo una breve pausa perdendo alcuni metri di dislivello ci avviciniamo ai roccioni della Rocca Ciarva, con molta attenzione ai possibili buchi nascosti sotto la neve arriviamo sulla spalla destra della cima, qui ci togliamo le racchette e aiutandoci con le mani, risaliamo sulla cima rocciosa dove c'è una piccola croce e due statuine di Madonna - Panorama grandioso a picco sul sottostante Pian Ciamarella - Ancora molta neve in quota - Dopo le foto di rito, rientro veloce per la pausa pranzo presso il rifugio città di Ciriè - Al rientro all'auto già i primi nuvoloni erano in arrivo
Un saluto ai compagni di gita Sergio - Beppe e Fulvio

Gita caricata il 03/05/15

Descrizione completa dell'itinerario