Argentera (Cima Nord) Canale della Forcella

La gita

sciabilità :: **** / ***** stelle

Dopo aver consumato libidinosamente tutte le relazioni possibili, finalmente abbiamo buttato il naso su questa forcella.
Partenza da Tetti Gaina. Dopo circa un chilometro iniziano le prime lingue di neve, ma si calzano gli sci solo in prossimità del Cappello di Napoleone, per capirci. Da qui in poi l'innevamento è costante, fatta eccezione per un breve tratto di strada poco prima delle terme; eterno poi arrivare al Bozano.
L'innevamento del canale è da calendario pornografico: il ghiaccio della cascata affiora per 3 metri metri o poco più, quindi una linea continua fino all'intaglio tra le cime Nord e Sud dell'Argentera.
Il tratto iniziale della discesa (in pieno Ovest) è in crosta fastidiosa, ma appena si gira a Nord la neve torna onesta, per rimanere tale fino al conoide.
Rimanendo alti si supera la dorsale sotto il Gelas di Lourousa e si ritorna al Bozano senza spingere un metro.
Firn da urla beluine fino al bosco dove la neve inizia a mollare, rimanendo comunque più che accettabile; infine sci dritti sulla stradina.

Il locale invernale è un gioiello, come sempre un mito il gestore del Bozano Marco Quaglia!
Un saluto a Thibaud e ai due soci francesi incontrati al rifugio, i quali, precedendoci sugli orari di partenza, ieri hanno tracciato fino al Bozano, continuando oggi per tutto il canale.

Con Eraldo, Paolino e Bac... sostenitori della curva freeride anche nei canali!





Gita caricata il 25/04/13
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

tipo itinerario: canale
difficoltà: IV :: 5.3 :: E4 :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 2400
quota vetta/quota massima (m): 3240
dislivello totale (m): 840