Colombe (Roche) Millesime Grand Cru

difficoltà: 6c / 6a obbl
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 2500
sviluppo arrampicata (m): 350
dislivello avvicinamento (m): 750

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: william
ultima revisione: 15/10/10

località partenza: Pont de l'Alpe (Le Monêtier-les-Bains , 05 )

punti appoggio: campeggi e gites a monetier les bains

cartografia: massif des Ecrins

bibliografia: oisans nouveau livre est di Cambon

vedi anche: http://www.danzaverticale.net/index.php/home/relazione/636

accesso:
Da pont de l'alpe seguire il sentiero per il Gran lac, giunti in vista della parete salire verso la base lungo pendii erbosi ed un breve tratto di sfasciumi in direzione di un evidente grotta, a sinistra della quale parte la via.

note tecniche:
itinerario molto interessante che presente le lunghezze centrali su di un calcare grigio a canne d'organo eccezionale per la qualità.
Via che alterna lunghezze atletiche ad aderenza pura, di grande soddisfazione complessiva.
Prima lunghezza molto in piedi e su calcare tagliente, cui seguono altre due lunghezze impegnative che danno acesso alla grande cengia mediana, seguono alcune splendide lunghezza su placche aderenti per terminare poi con una bella fesura leggermente strapiombante e un camino verticale.
Per la discesa seguire la facile cresta ovest fino ad un colletto (ometti).
Scendere il risalto sottostante con l'aiuto di una facile doppia, poi tornare alla base per pendii di sfasciumi piegando poi a sinisrtra.
tempo da noi impiegato per la scalata ore 4.30 circa.

descrizione itinerario:
L1 Obliquare a destra. (30m, 6a)
L2 A destra poi dritti. (40m, A0 e 6a)
L3 Obliquare a destra, poi dritti, poi ancora in obliquo a destra, tiro lungo. (50m, 6a)
L4 A piedi, breve muretto sulla sinistra con 2 fix, poi ancora a piedi sino in cengia. (75m, 4b)
L5 Risalti rocciosi a destra del canale poi ancora cengia sostando alla base delle placche grige (noi abbiamo saltato la sosta a fix). (40m, 4a)
L6 Bellissima placca appoggiata. (30m, 5c)
L7 Bellissima placca appoggiata. (45m, 6a)
L8 Bella placca. (30/35m, 6a)
L9 Diedrino sino a una cengia. (25m, 5c)
L10 Tiro chiave che segue una bella fessura atletica. (45/50m, 6b+)
L11 Per gradoni sulla sinistra, poi bellissimo diedro con uscita un po ostica. (30m, 5c)
L12 Seguire la larga fessura in alcuni punti ostica da interpretare, sostando 2 metri sotto la vetta. (20/25m, 6a)

A piedi. Dalla cima si scende inizialmente sul versante opposto per traccia, numerosi ometti. Continuare in direzione ovest sino ad un colletto dove scende un ripido canale detritico, ignorarlo e raggiungere il colle successivo, molto vicino, dove con facili passi di arrampicata, ci si abbassa in direzione sud sino a giungere a dei cordoni per un eventule calata. Noi abbiamo proseguito in arrampicata sino ai ghiaioni sottostanti che vanno seguiti fino a compiere un semicerchio che conduce all'attacco della via (circa 0h30min dalla vetta).