Chapeau du gendarme Boulevard de choucas

difficoltà: 6b
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 2500
sviluppo arrampicata (m): 300
dislivello avvicinamento (m): 700

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: gianfri49
ultima revisione: 21/06/09

località partenza: Villard d'abas (Uvernet-Fours , 04 )

punti appoggio: Gites d'ètape a Barcellonette

cartografia: Escalade en Ubaye Edisud

bibliografia: Escalade en Ubaye Edisud

note tecniche:
Grande salita moderna, completamente attrezzata a spit. Non occorrono friends o nut, ma un pò di attenzione nei tratti con roccia poco sicura.
La roccia é un pò meno bella di altri itinerari sullo Chapeau, ma l'itinerario é di grande soddisfazione, e destinato a risvegliare lo spirito alpinistico nei climbers che amano le scalate d'ambiente.
Le Chapeau du Gendarme si trova a 15 Km da Barcellonette, sulla strada che porta al colle dela Cayolle

descrizione itinerario:
L'avvicinamento allo Chapeau du Gendarme é sempre piuttosto faticoso. su sentiero molto ripido. L'ambiente é comunque fantastico, e vale da solo un escursione. Raggiunto un pendio franoso di detrito si traversa su un'aerea cengia. Si percorre la cengia per circa 70-80 metro, e si raggiunge l'attacco ( Nome scritto alla partenza).
Attenzione! Un nuovo itinerario, non riportato sulla guida, é stato tracciato alla sinistra, ed é facile confondersi.
1° tiro: stupendo muro verticale a tacche ( 6b continuo, 30 m)
2° tiro : Un singolo intenso di 6c ( azzerabile) e poi rocce più facili ( 20 m)
3° tiro : Muri e piccoli camini con roccia non eccezionale ( 6a, 30 m)
4° tiro : Muri verticali alternati a tratti poco sicuri, espostissimo, 5c, 30 m)
5° tiro : camino e diedro, roccia non eccellente, grande esposizione ,5b 25 m
6° tiro: la parete si abbatte, e la via prosegue sulo spigolo del grande avancorpo cjhe domina la cengia. Placche e qualche roccia rotta : 4-5, 30 m)
7° tiro: Bellissimo spigolo, finalmente su roccia solidissima, grande esposizione, 5c 25 m)
8° tiro: con una decina di metri si raggiunge la sommità dell'avancorpo. Facile, ma grande ambiente!
9° tiro: dopo avere attraversato a piedi una colletta, ci si porta alla base dell'ultimo risalto, con occe facili ma un pò fratturate ( 30 m, 3-4)
10° tiro: Estetico spigolo, con roccia buona. Ambiente spettacolare, come nelle grandi classiche dolomitiche, 30 m 5
11° tiro : Fessura, poi difficile ed espostissimo traverso a destra, poco intutitivo 20 m 6a
12° tiro: Rocce facili fino al pendio sommitale 20m, 4-5

Discesa: Dalla sommità si discendono ripidissimi prati, tenendosi un pò a sinistra, fino a raggiungere un canale. Si scende nel canale fino a che un grosso ometto non segnala la necessità di traversare a destra. Per roccette e sfasciumi si scende a destra e si raggiunge nuovamente la cengia d'attacco.