Raye Chévrère da Marqueron, anello

sentiero tipo,n°,segnavia: 2b, 2d, 3
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1480
quota vetta/quota massima (m): 2842
dislivello salita totale (m): 1500

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: gianmario55
ultima revisione: 03/10/17

località partenza: Marqueron (Fenis , AO )

cartografia: L'Escursionista Editore

bibliografia: Guida C.A.I.-T.C.I.

accesso:
Dall'Autostrada per Aosta uscire a Nus e raggiungere Fenis e seguire le indicazioni per Chambave. Si deve imboccare la strada per la Val Clavalité, indicata da un cartello seminascosto sulla sinistra. Comunque è utile anche l'indicazione per la Centrale Idrica. Seguire la strada fino a quando il transito è consentito, appena dopo la località di Marqueron (ampio parcheggio).

note tecniche:
Il nome di questa montagna è semplicemente "Raye Chévrère", senza alcun appellativo di Punta, Cima o Monte. La quota indicata è quella riportata sia dalla Guida C.A.I. sia dalla Cartina de l'Escursionista, mentre la Carta I.G.C. riporta 2827. Tra l'altro la Guida C.A.I. cita questa sommità semplicemente come punto di passaggio per salire alla Tete de Plan Fret. La salita è facile fino al Colle, mentre alcuni tratti della cresta, prevalentemente senza traccia, sono su terreno ripido, detritico e franoso. Ragion per cui ho preferito indicare la difficoltà EE. Il dislivello indicato tiene conto di alcune perdite di quota. L'anello si può ovviamente compiere anche in senso contrario.

descrizione itinerario:
Dal divieto di transito seguire la strada poderale che, prima quasi pianeggiante e poi in leggera discesa, raggiunge la località di Robioz, m. 1512. Seguire verso sinistra le indicazioni per il Colle di Bella Lana (segnavia 2b). Il sentiero, sempre molto bello, sale deciso nello splendido bosco di conifere, per poi entrare in una specie di valloncello. Su terreno scoperto raggiunge presto un bivio nei pressi dell'Alpe Piccola bella Lana, m. 2240 circa. Seguire ora le indicazioni (segnavia 2d) per l'Alpe Gran Bella Lana. Il sentiero sale ripido a raggiungere una specie di piccolo colletto erboso a quota 2422 (Plan Fret), per poi scendere decisamente sull'opposto versante raggiungendo così i ruderi dell'Alpe Gran bella Lana, m. 2316. Qui si incontra il sentiero (segnavia 3) che sale dalla Val Clavalitè. Seguirlo in direzione Sud Est. La traccia procede inizialmente con leggeri saliscendi su terreno piuttosto pietroso per poi, mano a mano che si addentra nel valloncello, diventare più ripido ma anche più agevole. Con un ultimo tratto su terreno detritico si raggiunge il Colle di Raye Chevrere, m. 2703. Volgere a sinistra (Nord) e risalire la ripida e detritica cresta, che a metà circa presenta un tratto più ripido e delicato. Raggiunta poi una sorta di anticima, su terreno elementare si raggiunge la sommità di Raye Chevrere, m. 2842.
La discesa può essere ovviamente fatta ripercorrendo l'itinerario di salita, cosa che però costringe a risalire fino al colletto di Plan Fret. Consigliamo invece, raggiunta l'Alpe Gran Bella Lana, di seguire il sentiero segnavia 3 che, stando quasi costantemente nel bosco, raggiunge la Val Clavalitè nei pressi di Maisonasse, m. 1533. Da qui basta seguire verso valle la poderale che, con una breve risalita, riporta al parcheggio.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale