Vallonet (Testa), Penne Blanche, Money (Testa di) traversata dal Passo d'Invergneux al Monte Creya

difficoltà: F   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1611
quota vetta (m): 3254
dislivello complessivo (m): 1900

copertura rete mobile
wind : 20% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: gianmario55
ultima revisione: 21/08/17

località partenza: Lillaz (Cogne , AO )

punti appoggio: Rifugio Sogno di Berdzè all'Alpe di Peradzà

cartografia: L'Escursionista n.10: Valle di Cogne e Gran Paradiso 1:25.000

bibliografia: Guida C.A.I.-T.C.I.

accesso:
Da Aosta (uscita Aosta Ovest dell'Autostrada) seguire le indicazioni per Cogne e proseguire per Lillaz (parcheggi).

note tecniche:
Il dislivello indicato tiene conto delle varie risalite in cresta con partenza dal Lillaz. E' possibile, solamente durante il periodo estivo, ridurre il dislivello usufruendo di un servizio Taxi grazie al quale si raggiunge in fuoristrada il Rifugio Sogno. L'accesso al Passo d'Invergneux è possibile anche attraverso il Vallone del Grauson (con partenza da Gimillan).
Le quote indicate sono quelle riportate dalla Guida C.A.I.-T.C.I., anche se differiscono da alcune di quelle riportate sulla Carta Escursionista citata. E' verosimile che le quote della Carta siano più corrette, essendo questa più recente di quelle dalla quale sono dedotte quelle riportate sulla Guida. Però ho preferito fare riferimento a quest'ultima perché non tutti, ovviamente, utilizziamo le stesse carte escursionistiche.
L'itinerario descritto non presenta difficoltà tecniche però, in alcuni tratti, richiede esperienza, piede fermo e capacità di muoversi su terreni insidiosi. Da questa considerazione la decisione di inserirla come "alpinistica F". In effetti su Gulliver esiste la descrizione della prima parte, ovvero fino alla Penne Blanche. Però le difficoltà maggiori sono nel tratto successivo.

descrizione itinerario:
Dal Rifugio Sogno si attraversa il ponticello a monte e si segue una traccia di sentiero che volge a sinistra (indicazione "Ponton"). La traccia, dopo un lungo tratto con poca pendenza, inizia a salire ripida a svolte, raggiungendo una dorsale erbosa dietro la quale si trova il piccolo Lago Ponton, m. 2601. Salire al meglio in direzione di una ben visibile strada poderale che, dopo essere passata nei pressi di una casetta con meridiana, porta ad intercettare il sentiero 10d per il Colle d'Invergneux. Questo sentiero compie alcuni lunghi diagonali e, con un ultimo strappo più ripido su terreno franoso, raggiunge il Colle, m. 2905 (da qui si ha una visione della prima parte di cresta, fino alla Penne Blanche). Salire tenendosi inizialmente sul lato destro (Grauson) della cresta, aggirando alcune piccole elevazioni della stessa. Ci si porta poi sul filo di cresta che si segue agevolmente e, dopo un torrione un po' più ardito e la successiva lieve discesa, si raggiunge la Testa Vallonet, m. 3135. Da questa, dapprima stando il più possibile sul crinale e successivamente sul lato Urtier, si raggiunge facilmente la sommità della Penne Blanche, m. 3254, cima più elevata della traversata. Da questa cime, proseguendo in direzione Ovest, si scende senza grossi problemi ad una sella (Col Coupée sulla Carta Escursionista, m. 3130 circa). Risalire ora in direzione della Punta Coupée. Giunti poco sotto quella che pare essere la vetta, la si deve aggirare a sinistra (grosso ometto) seguendo facili cenge detritiche. Ci si porta così sotto la vera vetta della Punta Coupée, m. 3214, che si raggiunge salendo una brevissima cresta di blocchi abbastanza solidi (max I). Sempre procedendo verso Ovest-Sud-Ovest si segue la dorsale. Questa, ad un certo punto, scende molto ripidamente verso la selletta successiva. Tenendosi leggermente verso sinistra si incontra dapprima una serie di rocce gradinate e poi, verso destra, una specie di diedro, piuttosto ripido anche se breve (I/II), che porta ai ghiaioni alla base del risalto. Dalla selletta (m. 3105 sulla Carta Escursionista) la successiva salita alla Testa Money non presenta particolari difficoltà, soprattutto tenendosi il più possibile sulla dorsale dove la roccia è decisamente migliore. Raggiunta questa panoramicissima cima, m. 3130, si procede sempre stando sulla dorsale, ora in direzione Nord-Ovest. La cresta è relativamente ripida ma di roccia nel complesso abbastanza solida e, tra gradoni e cengette, si raggiunge la base di un'ulteriore elevazione senza nome (quotata m. 3022 sulla Carta Escursionista). Risalirne facilmente la dorsale fino a raggiungerne praticamente la sommità. Poiché la discesa sull'altro lato non sarebbe possibile senza l'uso della corda e qualche manovra di sicurezza, si deve volgere a sinistra. Scendere quindi per alcuni metri su ripido terreno detritico in moderata esposizione. Si raggiunge così una sorta di lastrone più solido con una larga fessura. Calarsi per un paio di metri (II-) fino a raggiungerne la base. Risalire ora verso destra un ripido ma facile e brevissimo risalto (I) che porta ad un collettino. Sull'altro versante si scende facilmente fino a raggiungere la dorsale che, senza più alcun problema conduce sulla sommità del Monte Creya, m. 3015, ultima cima della dorsale.
La discesa si può effettuare indifferentemente sia seguendo il sentiero 5 in direzione della Miniera Colonna sia con il sentiero 8c verso il Lago Money ed il Vallone del Grauson.

Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Vallonet (Testa), Penne Blanche, Money (Testa di) traversata dal Passo d'Invergneux al Monte Creya - (0 km)
Tsesère (Punta di) da Lillaz, cresta sud - (0 km)
Tersiva (Punta) da Lillaz per la Cresta Ovest - (0 km)
Tersiva (Punta) da Lillaz per il Passo Invergneux - (0 km)
Gran Paradiso (Giro del) da Lillaz per i Rifugi Sella, Vittorio Emanuele II, Pontese (4 gg) - (0.2 km)
Lavina (Torre di) Canalone Ovest - (0.2 km)
Sengie (Punta delle) Parete Nord - (0.2 km)
Lavina (Torre di) da Lillaz per la Cresta NNE - (0.3 km)
Ondezana (Punta d') e Cime di Valeille - (0.3 km)
Sengie (Ago e Punta delle) da Lillaz per il Canale dell'Ago e le creste SE-NE - (0.3 km)
Lillaz (Paleofrana di) - (0.6 km)
Gran San Pietro (Torre del) Traversata degli Apostoli dal Colle di Money alla Torre di S. Andrea ed alla Torre di S. Orso - (3 km)
Herbetet Via Normale Cresta N-NE - (3 km)
Tsissetta (Punta) da Valnontey per il versante Nord Ovest - (3 km)
Roccia Viva Parete Nord - (3 km)
Grivola (La) Via Normale Parete SE e cresta ENE dal bivacco Gratton - (3 km)
Nera e Rossa della Grivola (Punte) Traversata Cogne, Valnontey - (3.2 km)
Garin (Punta) Via Normale per la Cresta SE - (3.4 km)
Garin (Punta) da Gimillan per il vallone di Grauson e i laghi di Lussert - (3.4 km)
Leppe (Punta di) - Vallonet (Monte) Cresta SSE - (3.4 km)
Garin (Punta) Cresta Sud-Ovest - (3.5 km)
Emilius (Punta Rossa dell') da Gimillan - (3.5 km)
Grauson (Monte) anello per la parete N e la cresta S - (3.5 km)
Garin (Punta) Canale Ovest e versante Nord-Est - (3.5 km)
Laures (Punta di) Cresta SE - (3.5 km)